Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Hanno tentato di acquisire i test preparati per l'esame di terza media di oggi

HACKER VITTORIESE NEI GUAI: FOTO PORNO NEL SITO INVALSI

E' un 16enne, denunciati anche un genovese e uno studente di Udine


TREVISO - Tre giovani, tra cui un 16enne di Vittorio Veneto e altri due studenti di Genova e Udine, sono stati tutti denunciati per accesso abusivo a sistema informatico e danneggiamento di informazioni dati e programmi informatici dal centro nazionale anticrimine di Roma per aver tentato di violare il sito Invalsi, pubblicando una foto porno, e per aver cercato di acquisire i test preparati per l'esame di terza media, prova che si è svolta nella giornata di oggi. L’indagine è partita solo alcuni giorni fa quando un attacco informatico al sito degli invalsi lo aveva reso impossibile da consultare a pochi giorni dagli esami. L'assalto al sito portava una firma, "Ulixes", apposta alla immagine pornografica. Gli investigatori sono arrivati al "condottiero", questa la firma dell'hacker che ha rivendicato l'azione, e insieme a lui agli altri due giovani coinvolti: ad incastrarli sono state le analisi tecniche che hanno permesso di isolare gli indirizzi IP da cui è partito l'assalto informatico. Le abitazioni dei tre giovani sono state perquisite alle prime luci dell'alba: sono stati sequestrati numerosi computer e altri dispositivi e supporti di memoria. L'operazione ha permesso il regolare svolgimento delle prove d'esame.