Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per alcuni "espulsi" sono "pericolose dimissioni in bianco"

FUORI DAL MOVIMENTO, MA DIFENDONO IL POSTO

Atto di responsabilitÓ dei 14 consiglieri M5S della Marca


TREVISO - I quattordici consigliere comunali del Movimento Cinque Stelle di Treviso, eletti nelle recenti amministrative, fimeranno un "atto di responsabilità": l'impegno a rimettere il loro mandato elettorale al giudizio assembleare del gruppo territoriale di riferimento dell'M5S e, qualora sfiduciati, a rassegnare le dimissioni dalla carica entro dieci giorni. "Appare chiaro, quindi, che la sottoscrizione di questo documento si fonda in un’ulteriore garanzia che gli eletti a 5 stelle vogliono dare ai propri elettori, per cercare di eliminare la crisi di rappresentatività politica odierna e per diventare punti di riferimento nel loro territorio in un mero rapporto di semplici 'cittadini tra cittadini'", spiega un comunicato dello stesso movimento trevigiano.
L'iniziativa, però, ha suscitato le proteste di un gruppo ex rappresentanti dell'M5S, a cui gli altri militanti avevano poi ritirato la delega per aver assunto posizioni o comportamenti contrari agli impegni preelettorali e alla linea comune dell'intero movimento. Secondo costoro, "il fatto che ai consiglieri comunali targati Cinque stelle si vogliano far firmare delle 'dimissioni in bianco', con le quali poterli 'licenziare' durante lo svolgimento del loro mandato è preoccupante". Del gruppo fanno parte Alessandro Gnocchi, consigliere comunale a Treviso eletto con il M5S, sfiduciato per aver candidato per alcune nomine comunali alcune persone a lui vicine, tra cui la sua fidanzata, e tutt'ora rimasto a Palazzo dei Trecento, dopo essere passato nel gruppo misto. Insieme a lui la senatrice trevigiana Paola De Pin, Franco Dal Col, consigliere comunale di Ponzano Veneto, Federica Salsi, consigliere comunale di Bologna, Raffaella Pirini, ex consigliere comunale di Forlì, Serenetta Monti, ex candidata sindaco di Roma: in gran parte, persone votate dai cittadini in quanto rappresentanti dell'M5S, poi discostatesi dal movimento fondato da Beppe Grillo, ma ciò nonostante rimaste nel loro incarico. "Con questo gesto tutti i consiglieri M5S della provincia di Treviso sottoscriverebbero inoltre un atto in totale contraddizione con la Costituzione Italiana e con i numerosi statuti comunali, nei quali si fa esplicito riferimento alla “libertà di mandato” ai quali si devono attenere, in quanto membri delle istituzioni", ribadiscono nella loro nota.
Proprio per evitare il ripetersi di situazioni simili di distorsione della volontà popolare, dunque, i neoletti si impegnano a lasciare il proprio incarico, qualora non avessero più il sostegno del movimento. La cerimonia uffficiale della firma è in programma domani, alle 21, alla pizzeria Picanha di Treviso. Sarà presente il senatore Gianni Girotto, insieme ai consiglieri: Antonio Mauro Saponaro (Casier), Marco Longo (Colle Umberto), Massimo Bellotto e Roberto Borsoi (Conegliano), Marina Vercelloni (Farra di Soligo); Cristina Manes (Mogliano Veneto), Stefano Astolfo (Motta di Livenza), Sara Tozzato (Paese), Ambra Biondo (Ponzano Veneto), Andrea Fuga e Riccardo Furlanetto (Roncade), Valentina Borin (Salgareda), Gianluca Zanchetta (Monastier), Alberto Migliorini (Zero Branco).