Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Visto dall'altro fronte: l'analisi del segretario Cgil sulla presidenza Vardanega

"CONFRONTO PROFICUO, MA ORA PASSIAMO AL SECONDO TEMPO"

Giacomo Vendrame invita gli industriali a concretizzare gli accordi


TREVISO - "Confronto proficuo, ma ora bisogna passa al secondo tempo". Ovvero a rendere concreti ed applicati gli accordi sottoscritti. E' il messaggio rivolto da Giacomo Vendrame, segretario provinciale della Cgil, ad Unindustria, alla vigilia del rinnovo della presidenza dell'associazione. Per il leader sindacale, il dialogo con l'organizzazione degli industriali, sotto la guida di Alessandro Vardanega, è stata sempre improntato ad uno spirito fattivo e collaborativo.
Un atteggiamento che ha portato alla sottoscrizione di intese importanti, come il patto per lo sviluppo. "Sono passati quasi quattro anni, ma riguardo all'applicazione di quell'accordo, i risultati sono stati poco consistenti", ribadisce Vendrame. Che sottolinea come l'associazione non sia finora riuscita a trasmettere il messaggio alla larga parte dei suoi iscritti "coloro che operano effettivamente sul territorio". Insieme ad una rafforzata battaglia per la legalità, questa è dunque, secondo il responsabile della Cgil trevigiana, l'eredità di cui dovrà farsi carico la nuova dirigenza di Unindustria: "Convincere gli imprenditori a tornare ad avviare un ciclo di investimenti sul territorio".