Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/204: TERZO "RITORNO" PER TIGER WOODS

Al Genesis Open non passa il taglio, vince Bubba Watson


TREVISO - È il terzo riscontro alla ripresa di Tiger Woods, forse il decisivo, dopo la lunga assenza seguita ai due interventi chirurgici. Il Genesis Open, torneo del PGA Tour, si disputa sul percorso del Riviera CC, a Pacific Palisades in California. Lo ha combattuto undici volte senza mai...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Visto dall'altro fronte: l'analisi del segretario Cgil sulla presidenza Vardanega

"CONFRONTO PROFICUO, MA ORA PASSIAMO AL SECONDO TEMPO"

Giacomo Vendrame invita gli industriali a concretizzare gli accordi


TREVISO - "Confronto proficuo, ma ora bisogna passa al secondo tempo". Ovvero a rendere concreti ed applicati gli accordi sottoscritti. E' il messaggio rivolto da Giacomo Vendrame, segretario provinciale della Cgil, ad Unindustria, alla vigilia del rinnovo della presidenza dell'associazione. Per il leader sindacale, il dialogo con l'organizzazione degli industriali, sotto la guida di Alessandro Vardanega, è stata sempre improntato ad uno spirito fattivo e collaborativo.
Un atteggiamento che ha portato alla sottoscrizione di intese importanti, come il patto per lo sviluppo. "Sono passati quasi quattro anni, ma riguardo all'applicazione di quell'accordo, i risultati sono stati poco consistenti", ribadisce Vendrame. Che sottolinea come l'associazione non sia finora riuscita a trasmettere il messaggio alla larga parte dei suoi iscritti "coloro che operano effettivamente sul territorio". Insieme ad una rafforzata battaglia per la legalità, questa è dunque, secondo il responsabile della Cgil trevigiana, l'eredità di cui dovrà farsi carico la nuova dirigenza di Unindustria: "Convincere gli imprenditori a tornare ad avviare un ciclo di investimenti sul territorio".