Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il consigliere Conte (Lega): "Venga creato un museo della cultura veneta"

ERBACCE, CESPUGLI E DEGRADO: VILLA MANFRIN ABBANDONATA

Era l'ex comando della Divisione Unità Mobili dei carabinieri


TREVISO - Villa Manfrin, ex comando della Divisione Unità Mobili del carabinieri lasciata nel degrado con erbacce ovunque: un decadimento ben evidente a chi transita lungo la Pontebbana. A lanciare un appello all'amministrazione comunale di Treviso è stato il consigliere comunale della Lega Nord, Mario Conte. "Ad oggi questa Amministrazione -dice Conte- non è stata in grado di creare nessuna manifestazione culturale che avrebbe sicuramente contribuito al mantenimento del lustro della Villa. Nella primissima periferia di Treviso, a pochi passi dal centro storico e nella strada che porta all'autostrada la Villa Manfrin merita maggiore attenzione e, considerato il territorio in cui si trova Treviso e il Veneto, propongo che diventi un importante museo perenne che possa esporre e raccogliere le opere di quegli artisti veneti (Canaletto (1697 – 1768), Tintoretto (1518 – 1594), Bellini (1430 – 1516), ma anche Tiepolo (1696 - 1770), Tiziano (1488 - 1576) e molti altri), che hanno saputo affermarsi e far scuola di cultura a livello mondiale, creando perchè no, la PaTreVe della cultura, chiedendo quindi a Venezia e Padova che espongano nella marca alcune delle opere che oggi rendono prestigiosi i loro innumerevoli musei".