Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il consigliere Conte (Lega): "Venga creato un museo della cultura veneta"

ERBACCE, CESPUGLI E DEGRADO: VILLA MANFRIN ABBANDONATA

Era l'ex comando della Divisione Unità Mobili dei carabinieri


TREVISO - Villa Manfrin, ex comando della Divisione Unità Mobili del carabinieri lasciata nel degrado con erbacce ovunque: un decadimento ben evidente a chi transita lungo la Pontebbana. A lanciare un appello all'amministrazione comunale di Treviso è stato il consigliere comunale della Lega Nord, Mario Conte. "Ad oggi questa Amministrazione -dice Conte- non è stata in grado di creare nessuna manifestazione culturale che avrebbe sicuramente contribuito al mantenimento del lustro della Villa. Nella primissima periferia di Treviso, a pochi passi dal centro storico e nella strada che porta all'autostrada la Villa Manfrin merita maggiore attenzione e, considerato il territorio in cui si trova Treviso e il Veneto, propongo che diventi un importante museo perenne che possa esporre e raccogliere le opere di quegli artisti veneti (Canaletto (1697 – 1768), Tintoretto (1518 – 1594), Bellini (1430 – 1516), ma anche Tiepolo (1696 - 1770), Tiziano (1488 - 1576) e molti altri), che hanno saputo affermarsi e far scuola di cultura a livello mondiale, creando perchè no, la PaTreVe della cultura, chiedendo quindi a Venezia e Padova che espongano nella marca alcune delle opere che oggi rendono prestigiosi i loro innumerevoli musei".