Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al centro della richiesta i costi del "servizio di interrompibilità"

TAGLIARE GLI SPRECHI PER RIDURRE LA BOLLETTA DELL'ENERGIA

Interrogazione dei senatori M5S Girotto e Castaldi al ministro dello Sviluppo


TREVISO - Quantificare gli oneri che paghiamo nella bolletta per la fornitura di energia elettrica al fine di affrontare meglio le decisioni che verranno sostenute nell'ambito delle scelte sulla riduzione dei costi dell'energia. Questa è la richiesta, sostenuta nell'interrogazione urgente presentata al ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, dai senatori del Movimento Cinque Stelle, Gianni Girotto e Gianluca Castaldi. I due parlamentari chiedono di conoscere quali siano i reali costi sostenuti per il servizio di interrompibilità, il relativo utilizzo reale del servizio, nonché la redistribuzione aggiornata degli oneri generali.
"Nel sistema elettrico italiano - scrivono i due senatori dell'M5S -, infatti, il servizio di interrompibilità, che per l'anno 2011 è costato 650 milioni di euro, prevede la possibilità che alcuni clienti finali in possesso di alcune caratteristiche si rendano disponibili a interruzioni non programmate della fornitura di energia elettrica sulla base di ordini impartiti da Terna. Si tratta di un servizio, introdotto fin dal 2004 e rinnovato alla fine degli anni 2000, concepito per la sicurezza del sistema a cui possono accedere solo utenti con elevati consumi di energia elettrica".
Gli esponenti dei Cinque Stelle puntano dunque a capire quanto questo servizio sia ancora necessario. "Solamente con un quadro chiaro e certo del costo degli oneri di sistema e della relativa incidenza sui diversi clienti finali - ribadiscono - si potranno valutare gli interventi di politica energetica nazionale volta al riequilibrio degli oneri generali e alla riduzione dei costi in bolletta. Siamo sicuri che la risposta evidenzierà la presenza di sprechi da tagliare con il quale si potranno liberare risorse impiegabili sicuramente per ridurre i costi della bolletta energetica".