Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Choc in vicolo Caposile, a chiamare la polizia è stata l'amministratrice del condominio

MORTO DA OLTRE DUE MESI: ERA IL FIGLIASTRO DI "NONNO ASTORRE"

Il cadavere di Gianni Vecchiati, 60 anni, trovato nel suo appartamento


TREVISO - Choc in mattinata in vicolo Caposile, a Treviso. Il corpo senza vita di un uomo di 60 anni, Gianni Vecchiati, è stato trovato cadavere all'interno del suo appartamento, all'ultimo piano di una palazzina. La morte di Vecchiati, stando a quanto rilevato dal medico legale, risalirebbe ad almeno due mesi fa. A contattare la polizia è stata l'amministratrice di condominio, allertata dall'inquilina che vive nell'appartamento sottostante a quello del 60enne: da qualche tempo aveva notato alcune infiltrazioni sul soffitto della sua abitazione. Per questo sulla porta di casa dell'uomo era stato apposto un foglio con l'invito a contattare l'inquilina. Lui però era già morto da settimane. Vecchiati era salito agli onori della cronaca perchè figliastro di "nonno Astorre", un ex direttore di banca divenuto clochard, molto amato a Treviso, e morto proprio all'interno dello stesso appartamento in cui il figlio adottivo è spirato. Su "nonno Astorre", deceduto il 12 dicembre del 2011 all'età di 98 anni, si creò un vero e proprio caso: dopo mesi in cella mortuaria nessuno si era fatto avanti per la celebrazione dei suoi funerali. La soluzione venne trovata solo nei primi mesi del 2012 quando il Comune di Treviso pagò le spese per la celebrazione delle esequie che si tennero il 7 febbraio. Ai funerali prese parte anche Gianni Vecchiati che interpellato dai giornalisti presenti disse: "E' mio padre, perchè non ci dovrei essere?". Il 60enne, già da tempo malato e con gravi problemi economici, aveva ricevuto mesi fa lo sfratto dall'appartamento. Nel maggio scorso, quando l'ufficiale giudiziario si presentò alla sua porta nessuno rispose: probabilmente Gianni Vecchiati era già morto. Sul corpo del 60enne sarà probabilmente eseguita l'autopsia: il cadavere, rinvenuto in avanzato stato di decomposizione, è stato rinvenuto sotto il letto. Probabilmente, colto da un improvviso malore, aveva tentato disperatamente di chiedere aiuto. All'interno del condominio in molti sospettavano che al 60enne fosse accaduto qualcosa. Una vicina racconta di aver notato come la sua bici fosse posteggiata da diverse settimane nello stesso posto e che le riviste che arrivavano nella sua cassetta delle lettere fossero rimaste li, senza che nessuno le prendesse. (Nella foto una residente, Maria Amalia Marini che indica l'appartamento in cui viveva Gianni Vecchiato e la sua bicicletta). NELL'AUDIO LE INTERVISTE AGLI INQUILINI.