Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Treviso, inseguito da una badante 56enne e da un automobilista di passaggio

SCIPPA UNA CICLISTA: ERA UN TEST PER ENTRARE NELLA GANG

Denunciato dalla polizia un 16enne ed il "boss" 15enne del gruppetto


TREVISO - Per entrare nella baby-gang doveva superare una sorta di “prova di iniziazione”: scippare una ciclista della borsa senza farsi beccare. Per il protagonista di questa vicenda, un 16enne di origini africane, questo "test" si e' concluso nel peggiore dei modi. Dopo aver scippato una badante 56enne lungo la pista ciclabile che congiunge via Fontane a viale della Repubblica, e' stato inseguito dalla donna e da un automobilista di passaggio e quindi catturato dalla polizia in zona Fonderia. Oltre al ragazzino è stato denunciato alla Procura per i minori per rapina impropria anche il "capo" della banda, un 15enne di origini marocchine, l'esaminatore che doveva assistere allo scippo dell'aspirante componente della gang. Al momento dell'episodio, avvenuto poco dopo le 16.40 di giovedì, era presente anche un terzo membro del gruppetto che al momento non è ancora stato identificato dalle volanti della polizia. I tre erano in sella alle rispettive bici quando è cominciato il “battesimo del fuoco” per il 16enne: il giovane, avvistata la ciclista 56enne, le si è affiancato e ha preso la borsa che era riposta nel cestino posteriore del suo ciclo. Poi la fuga: due ragazzi prendono una direzione, lo scippatore quella opposta, in direzione Fonderia. Una scelta poco fortunata. La donna derubata si è infatti subito messa all'inseguimento del giovane, aiutata anche da un automobilista di 55 anni che aveva assistito allo scippo. Il 16enne, ormai in trappola ha cercato di dileguarsi abbandonando la bici ma è stato subito raggiunto dalla badante che ha tentato di riappropriarsi della borsa: come tutta risposta il ragazzo ha afferrato un dito della donna e lo ha piegato, costringendola a mollare la presa. Sul posto nel frattempo sono giunte le volanti della polizia che hanno dato li via alle ricerche dello scippatore, di cui la ciclista era riuscita a dare una descrizione molto precisa. Il 16enne verrà rintracciato mentre si aggirava nella zona della Fonderia: in Questura racconterà di essere stato costretto dal “boss” 15enne a mettere a segno lo scippo per quello che doveva essere il suo “primo colpo”. In seguito lo scippatore in erba ha permesso di far ritrovare la borsa della 56enne che lui stesso aveva nascosto in un anfratto di via Cave: all'interno, misteriosamente mancavano solo i 70 euro contenuti nel portafogli.
Nella foto il dirigente della sezione volanti della Questura, Immacolata Benvenuto che è intervenuta ai microfoni di radio VenetoUno (ascolta audio).