Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Zanatta: "La prima cosa da fare è quella di recarsi allo sportello DifendImpresa"

CANONE RAI ALLE AZIENDE ARTIGIANI: "ASSURDA VESSAZIONE"

Oltre cinquanta le lettere portate a Confartigianato AsoloMontebelluna


TREVISO - Quasi cinquanta le segnalazioni  già arrivate alla Confartigianato AsoloMontebelluna ma molte di più sarebbero le lettere spedite alle aziende trevigiane dagli uffici Rai con la richiesta di pagamento del cosiddetto “Canone speciale alla televisione”. In alcuni casi è richiesto un canone annuale di 407,35 euro in altri di 203,70 euro dovuti alla presenza in azienda, oltre alla radio e al pc, eventualmente dotato di sintonizzatore, agli smartphone con cui, in teoria si può accedere ai programmi televisivi. “Un caso di assurda vessazione, lo definisce Stefano Zanatta presidente della Confartigianato AsoloMontebelluna che sta raccogliendo le prime proteste della categoria. "I computer ci servono per i fornitori, per tenerci al passo con l'evoluzione del mercato, per le mille procedure burocratiche e per una fiscalità senza pari nel mondo. E adesso è arrivata anche la Rai ad appiopparci questa nuova tassa camuffandola come un pagamento dovuto per godere della tv. Ma si sono chiesti quanti artigiani hanno tempo e voglia per vedersi la tv in azienda?». La Confartigianato AsoloMontebelluna ha già raccolto più di una cinquantina di lettere della Rai con la richiesta di pagamento ma consiglia gli artigiani di non pagare subito e non stracciare la lettera. “La prima cosa da fare è rivolgersi immediatamente al nostro sportello “DifendImpresa”. Abbiamo vinto diverse cause contro società telefoniche di fronte al Corecom ed anche in questo caso faremo ricorso usando tutti gli strumenti legali per fermare questa assurda pretesa. E speriamo che stavolta sia quella definitiva.” Conclude Stefano Zanatta.