Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Zanatta: "La prima cosa da fare è quella di recarsi allo sportello DifendImpresa"

CANONE RAI ALLE AZIENDE ARTIGIANI: "ASSURDA VESSAZIONE"

Oltre cinquanta le lettere portate a Confartigianato AsoloMontebelluna


TREVISO - Quasi cinquanta le segnalazioni  già arrivate alla Confartigianato AsoloMontebelluna ma molte di più sarebbero le lettere spedite alle aziende trevigiane dagli uffici Rai con la richiesta di pagamento del cosiddetto “Canone speciale alla televisione”. In alcuni casi è richiesto un canone annuale di 407,35 euro in altri di 203,70 euro dovuti alla presenza in azienda, oltre alla radio e al pc, eventualmente dotato di sintonizzatore, agli smartphone con cui, in teoria si può accedere ai programmi televisivi. “Un caso di assurda vessazione, lo definisce Stefano Zanatta presidente della Confartigianato AsoloMontebelluna che sta raccogliendo le prime proteste della categoria. "I computer ci servono per i fornitori, per tenerci al passo con l'evoluzione del mercato, per le mille procedure burocratiche e per una fiscalità senza pari nel mondo. E adesso è arrivata anche la Rai ad appiopparci questa nuova tassa camuffandola come un pagamento dovuto per godere della tv. Ma si sono chiesti quanti artigiani hanno tempo e voglia per vedersi la tv in azienda?». La Confartigianato AsoloMontebelluna ha già raccolto più di una cinquantina di lettere della Rai con la richiesta di pagamento ma consiglia gli artigiani di non pagare subito e non stracciare la lettera. “La prima cosa da fare è rivolgersi immediatamente al nostro sportello “DifendImpresa”. Abbiamo vinto diverse cause contro società telefoniche di fronte al Corecom ed anche in questo caso faremo ricorso usando tutti gli strumenti legali per fermare questa assurda pretesa. E speriamo che stavolta sia quella definitiva.” Conclude Stefano Zanatta.