Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, molti ormai non sporgono più denuncia, il consiglio: "Fotografatele"

FURTI DI BICI: IN STAZIONE DUE FURTI DI CICLI AL GIORNO

Sono già 55 gli episodi dall'inizio del 2014, la polfer lancia l'allarme


TREVISO - Quella delle bici rubate è ormai diventata una piaga insanabile per la città di Treviso ma nelle ultime settimane i furti hanno avuto un ulteriore picco. Nella sola stazione ferroviaria di piazzale Duca d'Aosta, negli ultimi giorni, si contano due bici rubate al giorno: dall'inizio dell'anno sono state già 55. Gli ultimi due furti in ordine di tempo hanno riguardato un 37enne, privato di una bici “Cicli Armani” acquistata nel 2007 e del valore di 400 euro, ed un 59enne a cui i ladri hanno fatto sparire un modello di “Stella veneta”, acquistata a circa 250 euro. Per la polizia ferroviaria, impegnata nel monitorare e reprimere il fenomeno, è quasi impossibile fare fronte a tutte le denunce che stanno arrivando in serie, senza soluzione di continuità. Molti, ormai rassegnati, non denunciano neppure più i furti di biciclette. Il consiglio principale degli investigatori è quello di fare delle fotografie ai propri mezzi: può risultare una prova importante nel caso la propria bici venga ritrovata. Vi sono anche alcuni casi in cui i cicli, posti sotto sequestro dalla magistratura, tornano di proprietà di colui che era stato pizzicato in sella ad un mezzo rubato. Il motivo? Nessuno reclama le biciclette e questa soluzione viene talvolta preferita al posto della più consueta asta.