Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il titolare: "Poi non lamentiamoci se le aziende delocalizzano"

MANCA LA CONFERMA DEL PAGAMENTO, STACCANO LA CORRENTE ALL'IMPRESA

Ditta di S. Vendemiano senza elettricitą, costretta a fermarsi


S. VENDEMIANO - Corrente staccata, azienda chiusa. Questa la denuncia di Paolo Camerin, titolare della Matra, di S. Vendemiano, impresa specializzata nella vendita di prodotti per il tuning (la personalizzazione delle auto) e per biciclette:
"Siamo una piccola azienda commerciale, che fra i suoi fornitori ha purtroppo Enel Energia. Paghiamo le bollette con RID bancario e non sappiamo ancora come possa essere accaduto la banca non ha provveduto al pagamento della bolletta di febbraio. Tutte le precedenti e le successive sono regolarmente pagate. Il nostro responsabile contabile non si era mai accorto che nelle bollette c’era scritto che un pagamento non risultava ricevuto. Ieri mattina ci chiama un addetto di Enel Distribuzione avvisandoci che stavano per venire a staccarci la corrente per mancato pagamento. Chiamiamo subito Enel Energia che ci dice di non preoccuparci di fare subito il bonifico e di inviarlo via fax al numero 800 066 386. La signora molto gentile ci dice che ci era stata mandata anche la diffida che noi mai abbiamo ricevuto perché Enel Energia l’ha inviata ad un indirizzo al quale non ci siamo più dal giugno del 2009. Faccio presente che la bolletta riporta l’esatto indirizzo di fornitura e di sede legale non si capisce quindi perché la diffida sia stata inviata ad un indirizzo diverso. Così abbiamo fatto e abbiamo anche l’esito di trasmissione del fax alle ore 12:25 e . Tranquilli che tutto si sia concluso per il meglio, invece questa mattina sono arrivati gli addetti di Enel Distribuzione per staccarci il contatore.


Chiamiamo nuovamente Enel Energia che ci dice di non aver mai ricevuto il fax. Chiedo di avere un altro sistema per inviare la contabile del pagamento ma, nel 2014, Enel Energia non ha altri sistemi se non il fax. Invio in continuazione fax, dal nostro numero da altri numeri, passo il pomeriggio al telefono che con Enel Energia ma nulla loro non ricevono i nostri fax. Chiedo allora all’operatrice di comunicare a Enel Distribuzione di rimandare il distacco della corrente visto che è evidente che il problema di ricezione è loro, ma questo non è possibile. Non ci sono soluzioni. Da domani mattina alle 8 la nostra azienda chiuderà perché non avrà più la corrente per 4/5 giorni tempi burocratici, questo nonostante Enel Energia abbia spedito la diffida ad un indirizzo sbagliato, nonostante non sia colpa nostra se nel 2014 Enel Energia usa ancora un sistema in via di estinzione.
Dopo non lamentiamoci se le aziende de localizzano. Domani andremo dal nostro legale per avviare una pratica di richiesta risarcimento danni, oltre che a contattare un altro fornitore di energia"