Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Blitz a Carbonera, Povegliano, Quinto, Volpago, Castello di Godego e Zero Branco

ESTORSIONI A DUE IMPRENDITORI: 4 ARRESTATI DAI CARABINIERI

Nel mirino Albino Rizzo, di Aviano, ed un albergatore di Jesolo


SACILE - Attraverso minacce personali e alla famiglia ed intimidazioni anche telefoniche hanno tentato di mettere a segno un'estorsione da 400mila euro ai danni di un imprenditore di Aviano, Albino Rizzo. Il primo tentativo di ottenere il denaro, per un presunto credito con un altro imprenditore, risale al 12 maggio scorso. I carabinieri di Sacile, coordinati dal comandante, Pier Luigi Grosseto, hanno identificato ed arrestato i componenti di questa banda, tutti residenti in provincia di Treviso. All'alba di oggi i militari hanno catturato e portato nel carcere di Santa Bona Domenico Panuccio, 30enne residente a Carbonera ed il 28enne albanese Eni Koka, residente a Povegliano. Agli arresti domiciliari sono finiti Mario Iozzino (in basso a destra), 30enne di Castello di Godego e Attilio Bombarda (foto a sinistra), 40enne di Volpago, l'imprenditore di cui Rizzo sarebbe stato creditore. Obbligo di dimora per Gavino Sanna, 22enne di Zero Branco e Goran Pesut, 23enne di Quinto. Infine a Diego Sanna, 49enne di Zero e padre di Gavino, è stato imposto l'obbligo di presentazione alla pg. L'indagine parte dalla denuncia di Albino Rizzo che racconta agli investigatori di aver ricevuto la visita, lo scorso 12 maggio, di tre persone, Domenico Panuccio, Gavino Sanna e Goran Pesut, che pretendevano la consegna di 400mila euro per un debito mai saldato nei confronti dell'imprenditore di Volpago, Attilio Bombarda. Il 9 giugno scorso altro capitolo di questa vicenda: Domenico Panuccio (in basso a sinistra), in compagnia di Eni Koka, si sono recati a casa dell'imprenditore per farsi consegnare 50mila euro come prima tranche dell'estorsione più 2mila euro per le “spese di viaggio”. I carabinieri, appostati, hanno arrestato immediatamente entrambi mentre stavano fuggendo in auto: in un foglio, appuntati, i nomi dei famigliari dell'imprenditore taglieggiato. Dalle indagini emerge anche una seconda estorsione in atto ai danni di un albergatore di Jesolo. In questo caso ad entrare in azione erano stati Domenico Panuccio, Eni Koka e Mario Iozzino, imprenditore con cui il proprietario della struttura alberghiera ha una controversia legale da tempo in atto. La banda, oltre ad aggredire fisicamente l'albergatore il 28 maggio scorso, arriverà a picchiarlo selvaggiamente anche di fronte moglie e figli. Sul posto era giunta una volante della polizia ed i tre vennero portati e poi rilasciati dal Commissariato: una volta usciti dagli uffici sono tornati nuovamente all'albergo per minacciare nuovamente il malcapitato. Nelle foto in basso: Koka, Pasut, Diego e Gavino Sanna.