Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al capoluogo Treviso, invece, riconosciuti 310mila euro in più

FONDO DI SOLIDARIETÀ, DIECI COMUNI IN DEBITO CON LO STATO

Il ministero rifà i conti sui versamenti dell'Imu sui capannoni


TREVISO - Sono dieci i comuni trevigiani che dovranno "restituire" soldi allo Stato per il Fondo di solidarietà comunale. Si tratta del fondo istituito per equilibrare le disparità tra comuni con un cospicuo patrimonio immobiliare ed altri con, al contrario, pochi edifici. Il "contenitore" viene alimentato con l'Imu sugli immobili di categoria catastale D, ovvero capannoni ed altri fabbricati produttivi. Il minstero dell'Economia ha verificato la corrispondenza tra il gettito previsto e l'imposta effetivamente incassata nel 2013 ed ha ricalcolato le quote di contribuzione spettanti ai singoli municipi: in base alle nuove stime, il ministero degli Interni ha chiesto ai comuni di conguagliare le eventuali somme mancanti. Di fatto, imponendo loro di farsi carico dei mancati introiti dovuti all'evasione da parte dei privati. Così il Comune di Castelfranco dovrà versare quasi 111mila euro, quello di Chiarano 63mila e 567. Ma probabilmente ancor più gravoso, visti i bilanci complessivi più risicati, sarà il saldo di 22.862 euro richiesto a Cison di Valmarino, di 22.317. Ancora, Breda di Piave “deve” 8.830 euro, Fontanelle 10.430, Ormelle 17.104, Valdobbiadene 20.655. Più Cavaso del Tomba che dovrà inviare a Roma un bonifico da 90 euro e 32 centesimi.
Tra i comuni che vantano una differenza positiva a proprio favore, invece, il capoluogo Treviso potrà contare su 310mila euro in più, Montebelluna su quasi 105mila, Mogliano su 74mila.