Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Evento di Ulss e Tcbf: disegni e personaggi a tema sanitario

IL MURO DELL'OSPEDALE DIVENTA UN MAXI MURALES MULTICOLORE

Tredici writers all'opera sulla cinta esterna della struttura di Jesolo



JESOLO -
Il muro dell’Ospedale di Jesolo prende colore, grazie all’arte dei writer. “Paint my hospital”,sabato e domenica scorsi, ha trasformato il muro di cinta dell'edificio di via Levantina in una tela da street art: disegni e graffiti, ispirati anche a personaggi di celebri cartoni animati, naturalmente sempre con tema la salute. L’iniziativa è realizzata grazie al supporto del Comune di Jesolo e su proposta della direzione generale dell’Ulss 10 Veneto Orientale, con la collaborazione di Treviso Comic Book Festival, Lobster Apparel, Montana, MP Project e Giochiamo Insieme Jesolo.
Tredici gli artisti coinvolti. Tra loro anche nomi di spicco della scena nazionale ed internazionale, come Cento Canesio, trevigiano, graphic designer per il marchio di abbigliamento Lobster con un background di graffiti, Joys, padovano che ha esposto in sedi museali come l'Amstelkring di Amsterdam e ha partecipato al progetto “Frontier” di Bologna per la decorazione di palazzoni, Capo, noto writer mestrino dell'associazione Urban Code che promuove eventi internazionali di street art come Meeting of Style. Ognuno ha avuto a disposizione una decina di metri di superficie da decorare e per dare vita, alla fine, ad un variopinto murales collettivo, realizzato davanti ad incuriositi passanti, turisti ed appassionati. Per quest'anno è stata disegnata e colorata la parte destra del muro, lungo complessivamente circa 250 metri: l'obiettivo, per il 2015, già in cantiere, è di completare l'opera. Ultimo particolare: l'evento è stato dedicato ad Anna, la bambina di otto anni, travolta da un'auto sulle strisce pedonali ed uccisa giovedì scorso, proprio nel centro della località balneare.