Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente sabato, intorno alle 21, a Fossetta di Musile di Piave

SCHIANTO SULLA TREVISO-MARE, MUORE MOTOCICLISTA 38ENNE

Omar Candosin, di Caerano, ha perso il controllo della sua Honda


MUSILE DI PIAVE - Ancora un motociclista vittima della strada. Omarc Candosin, 38 anni, di Caerano San Marco, è morto sabato sera, schiantandosi con la sua moto, nei pressi di una rotonda sulla Treviso- Mare, in località Fossetta, in comune di Musile di Piave. Il giovane, dipendente della Bio house group di Montebelluna, era in sella alla sua Honda Cbr 600, quando intorno alle 21, ha perso il controllo del mezzo, mentre percorreva la leggera semicurva che immette sulla rotatoria. Con ogni probabilità, stava ritornando verso casa, dopo una giornata trascorsa al mare. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, la sbandata sarebbe avvenuta in modo autonomo, senza il coinvolgimento di altri mezzi. Fatto sta che il 38enne centauro ha cozzato contro il guard rail ai bordi della carreggiata e l'impatto l'ha sbalzato di sella, scaraventandolo per cinque metri contro un cartello di precedenza. A dare l'allarme, i guidatori di due scooter che il trevigiano aveva superato poco prima. Troppo gravi le ferite riportate: Candosin è spirato pressoché sul colpo e quando i soccorsi sono giunti sul posto, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Non sposato, lascia i genitori e due fratelli. Neppure 24 ore prima, a poche decine di chilometri di distanza, un altro incidente era costato la vita ad un altro motociclista: Sandro Diana, 32enne friulano, si era scontrato contro un'auto a Cesarolo, mentre era diretto a Bibione per andare a trovare la sorella in vacanza nella località balneare.