Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, polemiche sull'operato: "Caso chiuso, ho la fiducia del sindaco Manildo"

AL NUOVO BAILO L'ARTE MODERNA, A S. CATERINA LE GRANDI MOSTRE

L'assessore Luciano Franchin rilancia il sistema museale trevigiano


TREVISO - Entro la seconda metà del prossimo anno, il museo Bailo riaprirà le sue porte, dopo parecchi anni di chiusura. Ad annunciarlo, l'assessore alla Cultura, Luciano Franchin. La struttura sarà rinnovata in profondità nelle dotazioni tecnologiche, per renderla un'area espositiva al passo con le migliori esperienze internazionali, e nell'allestimento: l'obiettivo è farne un museo dell'Ottocento e del Novecento, trasferendo qui le collezioni di arte moderna, oggi conservate a Santa Caterina.
Un risalto particolare, ad esempio, sarà riservato ai pezzi di Arturo Martini, in possesso delle raccolte civiche. L'operazione consentirà anche di liberare spazio nell'ex convento di Santa Caterina per organizzare esposizioni temporanee. Franchin conferma che proseguono i contatti per riportare a Treviso una grande mostra (proprio con opere tra XIX e XX secolo) curata da Marco Goldin.
L'esponente della giunta Manildo si dice convinto anche della possibilità di non far morire il progetto di recupero dell'ex chiesa di San Teonisto, a rischio a causa della diatriba tra il proprietario Luciano Benetton e la fondazione omonima e il Seminario.
Franchin non vuole entrare sulle accuse che l'hanno coinvolto negli ultimi giorni, da parte di esponenti della maggioranza. Dopo la rinnovata fiducia incassata dal sindaco Manildo, si limita a ribadire: “Io continuo a lavorare con serenità, per me il caso è chiuso”.