Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sotto accusa per un'appropriazione indebita da 90 mila euro un 50enne di Villorba

PAGA TASSE E MUTUO CON I SOLDI DEL CENTRO ESTETICO: A PROCESSO

A trascinarlo in aula la socia in affari: ora chiede di essere risarcita


VILLORBA – (gp) Trascinato in aula dalla socia in affari che lo accusa di essersi intascato quasi 90 mila euro del loro centro estetico. Per l'ipotesi di reato di appropriazione indebita, di fronte al giudice del tribunale di Treviso si è aperto il procedimento penale a carico di un 50enne di Villorba, difeso in aula dall'avvocato Paolo De Girolami. La vittima, ovvero la sua socia in affari e contitolare del centro estetico “Sun&Sun” di Carità di Villorba, ha depositato la costituzione di parte civile con l'avvocato Fabio Pavone chiedendo un risarcimento danni di 34.200 euro. Ai quali si vanno poi ad aggiungere i 65 mila al centro di un'altra causa già intentata a livello civile. Secondo quanto ricostruito dalla Procura di Treviso, l'uomo avrebbe utilizzato il denaro del centro estetico per far fronte alle proprie spese personali. Nello specifico avrebbe utilizzato 65 mila euro per pagarsi il mutuo, 5 mila euro per il traffico telefonico del proprio cellulare, 4.200 euro per le tasse della madre e 15 mila euro li avrebbe prelevati in contanti. A scoprire gli ammanchi sarebbe stata la stessa presunta vittima la quale, dicendosi incredula per il rapporto di amicizia e fiducia che c'era tra loro, si è vista costretta a denunciare il socio in affari alle autorità competenti. Accuse che l'uomo respinge al mittente convinto di poter dimostrare la propria innocenza a processo. Si torna in aula a giugno del prossimo anno.