Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato il 42enne Daniele Abalsamo per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale

INSULTA E MINACCIA I VIGILI: TRE MESI DI CARCERE PER "RADIOLINA"

Con la sua bici-stereo disturbava i vicini che chiamarono gli agenti


TREVISO – (gp) Dopo aver incassato un'assoluzione lo scorso dicembre per guida in stato d'ebbrezza e aver oblato il reato di disturbo del riposo altrui pagando un'ammenda di 248 euro, stavolta Daniele Abalsamo, il 42enne trevigiano meglio conosciuto come “Radiolina”, è stato condannato a tre mesi di reclusione (pena sospesa) per aver insultato gli agenti della polizia locale chiamati da un vicino di casa dell'imputato reo, secondo l'accusa, di aver alzato troppo il volume della sua famosa bici-stereo. Il suo legale, l'avvocato Catia Salvalaggio, ha già annunciato che farà ricorso in appello contro questa sentenza di condanna. I fatti contestati, che si stanno avviando tra l'altro verso la prescrizione, risalgono infatti al 28 ottobre 2010. “Radiolina”, all'esterno della sua abitazione di Borgo Mestre, aveva azionato il suo impianto itinerante disturbando, secondo l'accusa, i vicini di casa. Immediate scattarono la chiamata alla Polizia Locale e la richiesta di spegnere lo stereo. Daniele Abalsamo spense l'impianto ma gli agenti arrivarono comunque. Fu a quel punto, secondo quanto riportato nella denuncia, che il 42enne avrebbe commesso i reati che gli venivano contestati: oltraggio a pubblico ufficiale e minacce, con l'aggravante di averle commesse ai danni degli agenti. Stando a quanto riportato nel capo d'imputazione, “Radiolina” avrebbe insultato i vigili arrivando anche a dire loro: “Vi ammazzo, vi scanno, io conosco i fascisti di Treviso e ci pensano loro”. Parole pesanti, pronunciate in un contesto particolare, che non hanno lasciato scampo al 42enne, giudicato colpevole dal giudice Michele Vitale.