Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo spettacolo musicale dei Jashgawronsky Brothers, tra invenzione e riciclo

"TRASH!" LA MUSICA RICAVATA DAI RIFIUTI

Appuntamento sabato 12 luglio nella Villa Lattes di Istrana


ISTRANA - “Trash!” si chiama lo spettacolo che gli Jashgawronsky Brothers proporranno, per la rassegna Teatro in Villa, sabato 12 luglio, ore 21.15, al parco Villa Lattes di Istrana, o in caso di maltempo nella barchessa coperta di Villa Lattes. Una riscoperta delle proprie origini. Come? Con un ritorno ai rifiuti, dai quali hanno sempre ricavato musica e suoni, fedeli alla filosofia del “non si butta via niente”.
Si parla tanto di riciclo, raccolte differenziate e gestione rifiuti, gli Jashgawronsky lo fanno in musica: cercando di fare un po’ di pulizia, gli Jash producono un vero e proprio concerto eseguito con oggetti e strumenti ricostruiti o destinati a finire nella spazzatura. Così i più grandi successi pop vengono eseguiti con una chitarra ricavata da un water, le melodiche suonate con pompe da materassini, le colonne sonore con maiali d’autogrill e il punk eseguito con quattro ukulele. Uno spettacolo adatto a tutte le età con diverse chiavi di lettura che non smette di stupire e divertire.
Uno show dove l’invenzione diventa musica e l’essenza del clown moderno riporta ad una
dimensione fantastica ciò che in realtà è uno scarto. Nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma e in fondo è ciò che è successo anche agli Jashgawronsky Brothers: una famiglia che ha fatto del rifiuto una ragione di vita.
Da quando hanno messo piede più di dieci anni fa, timidamente, nel mondo dello spettacolo, gli Jashgawronsky ne hanno fatta di strada. Partiti dall'orfanotrofio di Yerevan nella lontana Armenia e approdati in occidente, hanno iniziato a girare l'Europa con i loro strumenti inventati e ricostruiti con materiale da riciclo. Una musica povera di risorse ma ricca d'ingegno, che ha fatto innamorare mezzo mondo come del resto i caratteri di questi straordinari fratelli, stralunati e ingenui fino al parossismo. Oggi gli Jash sono diventati una realtà ben consolidata nel panorama della comicità in musica.

Ingresso unico € 8
info@omonero.it