Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'intervista a Lorenza Zambon che presenta la trilogia delle sue "Lezioni"

"LEZIONI DI GIARDINAGGIO PLANETARIO" L'AMORE PER IL VERDE ARRIVA A TEATRO

L'attrice-giardiniera venerdì 11 luglio a Villa Negri di Cittadella


CITTADELLA - Natura, agricoltura e arte scenica convivono nelle “Lezioni di giardinaggio planetario” di Lorenza Zambon;
Venerdì 11 luglio l’attrice-giardiniera sarà in Villa Negri a Cittadella, proprio accanto all’orto recuperato di recente da un gruppo di volontari e restituito alla cittadinanza.
Il teatro della natura prende le mosse dalla doppia vocazione della Zambon, che all’impegno artistico affianca – o meglio “unisce”, ibridandolo – l’amore per il giardinaggio, cui si dedica nella sua casa degli Alfieri sulle colline del Monferrato. 
Dal prendersi cura del proprio orto e del proprio giardino, all'attenzione verso quegli angoli di città abbandonati al degrado e spesso “soffocati” dal cemento, Lorenza Zambon, inizia a raccogliere nei suoi viaggi attraverso l’Italia e l’Europa storie di individui e di gruppi di volontari che con piccoli gesti quotidiani “gettano semi” per regalare un po' di verde laddove sembra non ci sia spazio per esso.
Nascono così tre sorprendenti e ironiche “Lezioni”, che “non intendono insegnare, ma raccontare quello che io ho imparato dalle persone incontrate” - spiega Lorenza Zambon ai nostri microfoni.
A Cittadella l'artista proporrà i primi due spettacoli della trilogia Lezioni di giardinaggio planetario: la Prima lezione di giardinaggio per giardinieri anonimi rivoluzionari e la Seconda lezione per giardinieri planetari. La prima è un viaggio attraverso le “microstorie” di tanti maestri giardinieri e agricoltori. Storie come quella di Nandino, che nella sua Antignano coltiva da Sessant’anni il mais otto file e non ha mai ceduto alle sirene del mais americano che garantisce una produttività più alta a discapito del sapore e negli anni Cinquanta ha soppiantato tutti i semi autoctoni: oggi lo affiancano in questa scommessa un gruppo di giovani.
Anche la seconda lezione è un collage efficacissimo di storie, ma lo scenario si sposta dalla campagna alla città, dove c’è chi è capace di scelte controcorrente: dal sindaco che ha firmato il primo prg a volumi zero alla coppia dell’hinterland che ha abbattuto dieci garage ereditati per realizzare un giardino, mille sono i modi per resistere alla cementificazione. 
Lo spettacolo della Zambon sarà preceduto alle ore 21 da un breve preludio curato dall’attrice Linda Canciani.
Il giardino ospiterà anche un gustoso ristoro di prodotti tipici locali.

Per chi volesse poi completare la trilogia con la Terza lezione, Zambon sarà di nuovo in scena per il Festival Vacanze dell’Anima, in collaborazione con Centorizzonti, venerdì 18 luglio alla cooperativa Ca’ Corniani di Monfumo.  

Venerdì 18 la proposta di Arte in terra continua invece con il road movie di Roberta Biagiarelli e Giovanni Battista Rigoni Stern La transumanza della pace, a ingresso libero.
 
Biglietti: 12 € intero – 10 € ridotto, 5 € ragazzi fino 13 anni 
Info www.villanegricittadella.com