Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giavera, massaggio cardiaco praticato dal ragazzo, ieri si è risvegliata

ERA STATA SALVATA DAL FIDANZATO WENDY HA RIAPERTO GLI OCCHI

La 23enne era ricoverata in coma, a Montebelluna, da lunedì scorso


GIAVERA - (NC) Resta ancora ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Montebelluna ma dopo cinque giorni di coma si è risvegliata ha finalmente riaperto gli occhi, riconosciuto i famigliari ed il fidanzato con cui è riuscita addirittura a parlare. Tra qualche giorno potrà addirittura lasciare il reparto e chissà, tornare ad una vita normale. Parliamo di Wendy, la ragazza moldava di 22 anni che è stata strappata dalla morte grazie all'intervento del fidanzato che l'ha soccorsa praticandole un messaggio cardiaco prima dell'arrivo dei paramedici del Suem118. L'episodio era avvenuto all'alba di lunedì alle 6.30 circa, all'interno di un'abitazione di via della Vittoria a Giavera del Montello. Il fidanzato si era risvegliato di soprassalto sentendo la fidanzata respirare sempre più affannosamente, rantolando fino a perdere i sensi: il suo cuore si era fermato, in arresto cardiocircolatorio. Il ragazzo aveva fin da subito capito la gravità della situazione, ha composto il 118 per dare l'allarme. Nella concitazione il 22enne non riusciva neppure a ricordare il numero civico in cui i due abitavano: la coppia viveva li solo da pochi mesi. E' sceso e risalito, di corsa. Il ragazzo, sempre in contatto con la centrale operativa del Suem, ha chiesto spiegazioni sul da farsi e non ha perso neppure un istante: ha steso Wendy sul pavimento ed ha cominciato a praticare, con le mani giunte sul torace, il massaggio cardiaco. Lunghi, interminabili minuti, sono trascorsi fino a quando i paramedici hanno raggiunto l'abitazione della coppia: con il defibrillatore, alla terza scarica, il cuore della giovane ha ricominciato nuovamente a battere. Fondamentale, a detta degli stessi paramedici, è stato l'operato del ragazzo che ha di fatto salvato la sua fidanzata: in vita sua non aveva mai fatto un corso di pronto soccorso. La ragazza, intubata sul posto, era stata trasportata a Montebelluna, in terapia intensiva, dove si trova tutt'ora.