Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ora vive a Piacenza ma non riesce a trovare lavoro: "Marchiato da questa vicenda"

A TREVISO PER IL PERMESSO DI SOGGIORNO:"BOSSETTI? MAI VISTO"

Mohamed Fikri venne arrestato nel 2010 per l'omicidio di Yara


TREVISO - In coda, insieme ad altri stranieri che come lui dovevano sbrigare pratiche burocratiche per rinnovare o richiedere il permesso di soggiorno. Mohamed Fikri, il 26enne marocchino che venne arrestato perchè presunto autore dell'omicidio di Yara Gambirasio, stamattina si trovava presso l'ufficio immigrazione della Questura di Treviso. A causa di un errore nelle intercettazioni telefoniche Fikri venne arrestato nel dicembre del 2010, scarcerato e quindi prosciolto da ogni accusa e coinvolgimento nella vicenda. Il piastrellista 26enne aveva la sua residenza a Montebelluna, in piazza IV novembre, prima di trasferirsi per lavoro in Lombardia, a Brembate. Per lui è stato l'inizio di un vero e proprio incubo. Neppure l'arresto di Massimo Bossetti, presunto killer della piccola Yara, gli ha ridato pace. "Bossetti? Non l'ho mai visto": dice il 26enne. Fikri si è recato a Treviso per richiedere il rinnovo del permesso di soggiorno e non sarà semplice ottenerlo. "Da due anni ormai sono senza lavoro, anche in Marocco ho difficoltà a trovarlo -racconta- ora vivo a Piacenza e non riesco a trovare lavoro. Sono stato marchiato, penalizzato da questa vicenda". "Stiamo valutando con il mio avvocato -ha detto Mohamed Fikri- di chiedere un risarcimento per quello che è successo".