Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Premiato per la terza volta il titolare della storica cantina di Col San Martino

IL VINO DI GRAZIANO MEROTTO SI CONFERMA TRA I MIGLIORI D'ITALIA

Il riconoscimento del Gambero Rosso consegnato a Roma



FARRA DI SOLIGO
- Per il terzo anno consecutivo il vino della storica cantina di Graziano Merotto, sita a Col San Martino, una Frazione di Farra di Soligo è risultato uno dei migliori vini d’Italia, dopo un’accurata selezione organizzata dalla prestigiosa “Guida Vini d’Italia”, edita da Gambero Rosso. All’’evento svoltosi non molto tempo fa a Roma presso il Teatro Massimo, sono stati invitati tutti i migliori produttori nazionali che avevano superato le pre-selezioni regionali, approdando quindi alla decisiva selezione finale della giuria. L’ambito riconoscimento su una platea di oltre 20.000 etichette prese in esame e facenti riferimento a ben 2.400 produttori in rappresentanza di tutte le regioni d’Italia, è andato ancora una volta, al “Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Brut 2013 Rive di Col San Martino”. Per la Cuvée del Fondatore Merotto è sicuramente il riconoscimento più ambito e nuovamente si apre al mondo il nome di un prodotto che parla della qualità eccezionale del Prosecco Superiore, del fascino del territorio da cui proviene, la pedemontana trevigiana della sinistra Piave. Tra gli innumerevoli riconoscimenti, ottenuti dalla cantina Merotto di Col San Martino, troviamo anche “ La Primavera di Barbara che ha ottenuto la corona d'oro assegnata dalla "Guida Vini Buoni d'Italia", strumento unico nel panorama italiano e internazionale perchè è la sola dedicata ai vini da vitigni autoctoni, cioè a quei vini prodotti al 100% da vitigni che sono presenti nella Penisola da oltre 300 anni. Moltissime le riviste del settore vitivinicolo che in diversi paesi del mondo hanno elogiato le qualità di questo “nettare della terra” prodotto dalla cantina Merotto di Col San Martino. Tra queste la famosa rivista enologica tedesca “Merum” che ha assegnato i “due cuori” proprio alla "Cuvée del Fondatore Graziano Merotto" Brut - Rive di Col San Martino, con il classico d'eccellenza il "Colbelo" Extra Dry Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg.
L’ultimo di una lunga serie di premi, Graziano Merotto lo ha ricevuto anche alla 19° edizione della “Primavera del Prosecco Superiore” svoltasi alcune giorni fa a Conegliano, dove una giuria di esperti gli hanno conferito la “Fascetta d’oro per il Valdobbiadene superiore di Cartizze Docg spumante dry 2013. Graziano Merotto è stato riconosciuto da tutti, come un produttore che ha trasformato le difficoltà congiunturali, in opportunità di mercato. Grazie a questo ha ottenuto anche un premio speciale al Vinitaly di Verona.