Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Non faremo la morale a nessuno, ma è necessario sensibilizzare"

ETICA, CULTURA, MADE IN ITALY PER L'UNIDUSTRIA DI PIOVESANA

La neo presidente introduce alcuni nuovi "ministeri" nell'associazione


TREVISO - Etica, cultura d'impresa, made in Italy. Sono i concetti chiave da cui parte la presidenza di Unindustria Treviso di Maria Cristina Piovesana. Concetti che trovano rappresentazione concreta anche in alcune nuove deleghe affidare ai vicepresidenti. La neo leader dell'associazione degli industriali della Marca ha presentato ufficialmente la squadra che l'affiancherà nel mandato quadriennale. Ed ha voluto inaugurare la sua gestione aggiungendo alcune nuove materie ai tradizionali temi di competenza dell'esecutivo imprenditoriale. Di stretta attualità il richiamo all'etica d'impresa: “Non è nostra intenzione fare la morale a nessuno, ma vogliamo porre l'accento sul fatto che, se vogliamo davvero uscire dalla crisi, è necessaria più etica, sia per le imprese, sia per tutti gli attori della società, dalla finanza, alla pubblica amministrazione, alla politica”. La tematica è stata affidata a Luciano Marton, titolare della Tecnogamma di Morgano, e presidente di Proetica, associazione costituita da Unindustria con l'Ordine dei commercialisti per sensibilizzare sull'argomento. Altro elemento ricorrente, quello della cultura d'impresa. Piovesana ha dato una doppia lettura: le aziende vanno considerate come patrimonio della comunità in cui operano, Ma loro stesse devono riposizionarsi e devono comunicare meglio i propri valori: “Vorrei imprese aperte, verso l'innovazione, la formazione e verso il proprio territorio”. Della cultura d'impresa si occuperà Claudio Feltrin, fondatore della Arper di Monastiera, azienda che produce mobili di design. Ma una delega speciale per la cultura è stata assegnata a Tiziana Prevedello Stefanel e ad Ennio Bianco: seguiranno, in particolare, le iniziative da sviluppare nel restaurato Palazzo Giacomelli, destinato a diventare sempre più un centro aperto alla cittadinanza. Per quanto riguarda il “made in”, la presidentessa di Unindustria ha ribadito come la partita si giochi soprattutto in Europa: “Ci aspettiamo che Renzi porti a casa qualche risultato in questo semestre di presidenza dell'Unione”. E' lei stessa ad essersi riservata la materia della tutela d'origine dei prodotti, mentre un'altra delega speciale è stata conferita a Roberto Bottoli, dell'omonimo lanificio, che si è occupato a lungo delle normative legate al made in Italy proprio nell'ambito dei gruppi mercelogi dell'associazione.


DUE DONNE E MOLTI GIOVANI TRA I VICE
Si completa la giunta esecutiva, manca il presidente Ance


Maria Cristina Piovesana (presidente, Alf di Gaiarine): credito e finanza, tutela del made in; Antonella Candiotto (Galdi di Paese): relazioni industriali; Sabrina Carraro (Dotto di Castelfranco): pmi e capitale umano; Luciano Marton (Tecnogamma di Morgano): tesoreria, fisco, etica d'impresa, sostenibilità; Giuseppe Bincoletto (Claim Adv di Preganziol): coordinamento merceologie; Valter De Bortoli (DB Group di Montebelluna): internazionalizzazione e marketing territoriale; Claudio Feltrin (Arper di Monastier): cultura d'impresa e riposizionamento competitivo. Tra i vicipresidenti figura anche il presidente dell'Ance, che verrà eletto la prossima primavera: nel frattempo le deleghe al territorio e alle costruzioni saranno detenute ad interim dalla presidente stessa. Oltre a presidente e vicepresidente, della giunta esecutiva fanno parte anche: Mariluccia Baccin (Arlex di Meolo), Mirko Longo (Lba di Oderzo), Luciano Mazzer (Tegola canadese di Vittorio Veneto), Bruno Vianello (Texa di Monastier); Barbara Donadon (Altana di Paese), Elisa Gera (Krull di Treviso), Ivo Nardi (Perlage di Farra di Soligo) e i due membri di diritto, Alessia Forte (presidente del gruppo Giovani imprenditori) e Alessandro Vardanega (past president).