Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il leader di Forza Nuova Roberto Fiore accusa il segretario provinciale del PdCI

DIFFAMAZIONE ONLINE: TUTTO DA RIFARE IL PROCESSO A SQUIZZATO

Rispediti gli atti al pm per la nullitÓ della citazione diretta a giudizio


CASTELFRANCO VENETO – (gp) Dopo una sentenza di non luogo a procedere nel primo processo, ora il secondo, sempre per diffamazione a mezzo internet, dovrà ripartire dall'inizio. E in entrambi i casi imputato e parte offesa sono gli stessi: sotto accusa c'è il castellano Alessandro Squizzato, segretario provinciale dei Comunisti italiani difeso in aula dall'avvocato Simone Guglielmin, trascinato in tribunale da Roberto Fiore, leader nazionale di Forza Nuova. Le frasi incriminate sono quelle postate sul sito della fgci-veneto.it (Federazione Giovani Comunisti Italiani). Secondo l'accusa, che ora dovrà riformulare il capo d'imputazione e chiedere un nuovo processo per un errore nella citazione a giudizio (il giudice ha accolto l'eccezione dell'avvocato Guglielmin), Squizzato avrebbe offeso Fiore definendolo “farabutto” ed “ex latitante”, e pubblicando online commenti riguardo Forza Nuova e delle presunte indagini in corso da parte della Procura Distrettuale di Venezia. In particolare avrebbe attribuito a Fiore e al movimento di partecipare alla “preparazione di una bomba”. Nello specifico avrebbe scritto (come riporta il capo d'imputazione): “Vertici veneti e trevigiani di Forza Nuova sono sotto inchiesta per associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell'ordinamento democratico. In preparazione anche una bomba”. Frasi che fecero scattare la querela per diffamazione, che ora tornerà dall'aula agli uffici della Procura.