Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato il 37enne Maichel Orlando, che dovrà pagare 7 mila euro di risarcimento

CHIAMATE HARD ALL'AVVOCATESSA: CONDANNATO A 5 MESI DI ARRESTO

Vittima il legale Stefania Bertoldi: 800 telefonate in appena 4 mesi


TREVISO – (gp) Cinque mesi di reclusione, sette mila euro di risarcimento alla parte civile oltre al pagamento delle spese processuali. Questo l'esito del procedimento penale a carico di Maichel Orlando, 37enne di Istrana ribattezzato “il molestatore delle avvocatesse”. L'uomo era infatti accusato di molestie telefoniche nei confronti dell'avvocato Stefania Bertoldi, difesa dalla collega Valentina Billa (che è anche membro del neo-comitato pari opportunità dell'ordine degli avvocati di Treviso). Ma si tratta soltanto di una delle vittime visto che altre tre avvocatesse sono dovute ricorrere alla vie legali per fermare l'insistenza dell'uomo nei loro confronti. Nel caso specifico l'avvocato Bertoldi, come negli altri casi, era stato assegnato d'ufficio per difendere l'imputato in altre vicende giudiziarie. Dopo il primo colloquio conoscitivo sarebbe iniziata la sua persecuzione fatta di telefonate a tutte le ore del giorno e della notte e sempre a sfondo sessuale, con tanto di proposte indecenti e di film pornografici mandati in sottofondo. Il caso più eclatante è proprio quello dell'avvocato Bertoldi che, di fronte a tali chiamate, ha chiesto e ottenuto dalla Procura l’acquisizione dei tabulati telefonici. Dalla loro analisi è risultato che Orlando l’ha chiamata ottocento volte nel corso di appena quattro mesi.