Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Coinvolti tre dei 17 profughi ospitati a Roncade, in attesa dello status di rifugiato

MUSICA E SOLIDARIET└, ANCHE TRE PROFUGHI NEL VIDEO "MEDITERRIOT"

Uscito il singolo del gruppo ska trevigiano Atom Tanks


TREVISO - (ag) L'integrazione si costruisce anche con la musica. Di tolleranza, dignità e affermazione dei diritti sociali, parlano gli Atom Tanks nella canzone Mediterriot, singolo dell'ep “Globale”, ultimo della trilogia iniziata con gli ep “Sociale” e “Locale”. A promuovere il pezzo del gruppo ska trevigiano è un video, diretto da Alessandra Squarzon di Castle of Quartz, che vede la partecipazione anche di tre profughi giunti a Treviso ad aprile e in attesa di ottenere lo status di protezione internazionale.
“Masse di sfollati che cercano le coste / si imbattono nel muro della Fortezza Europa” descrivono gli Atom Tanks all'inizio di Mediterriot. “Rivendichiamo la necessità di ripensare allo spazio europeo come qualcosa di più allargato, tollerante e inclusivo, senza confini, senza barriere e che si estenda oltre Lampedusa e il Mediterraneo” spiega il gruppo che in Mediterriot canta delle Primavere Arabe, delle lotte in Siria, fino alle ultime repressioni israeliane contro i palestinesi, ma anche della chiusura dell'Europa schiacciata dalla crisi economica e dalle politiche di austerity che lasciano poco spazio alla solidarietà.
Il video è ambientato lungo il fiume Piave, simbolo di confini e di conflitti. La necessità di superare le barriere, fisiche come mentali parte, prima che dalla necessità di costruirsi una vita normale, dall'istinto di sopravvivenza che è fuga dalla morte e dai conflitti.
L'idea di coinvolgere i profughi oggi ospiti in alcuni alloggi di Roncade messi a disposizione da Unindustria Treviso, nasce con l'idea di avviare un contatto e uno scambio. Oggi questi ragazzi sonoseguiti dalla cooperativa Servire e in attesa di ricevere lo status di rifugiato. Frequentano quotidianamente un corso d'italiano di un'ora e mezza e non hanno il diritto di lavorare.
Ai microfoni di Alessandra Ghizzo sono intervenuti Carlo Geromel, chitarrista degli Atom Tanks, e la regista del video di Mediterriot, Alessandra Squarzon, di Castle of Quartz.