Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La rassegna di Revine Lago prosegue fino a sabato 26 luglio

DAL "CINEMA PER LE IMPRESE" ALLE FRECCE DI CUPIDO, CONTINUA IL LAGO FILM FEST

Il programma di corti ed eventi collaterali di lunedì 21 e martedì 22 luglio


REVINE LAGO - E' Massimo Morlando il vincitore dell'edizione 2014 del Premio Rodolfo Sonego. La sceneggiatura del corto "Le stelle ci guardano", dove il protagonista è una star della astrologia che perde il lume della ragione e inizia a dispensare improbabili consigli ai suoi fan, conquista dunque il premio in denaro necessario per farne un film.
Il verdetto annunciato sabato al Lago Film Fest di Revine Lago si completa con una menzione speciale assegnata al bresciano Luca Vassalini con "Serl – Servizio per le logodipendenze", storia grottesca che vede un famigerato Dottor Randone sottoporre cure scioccanti a individui iper-comunicativi.
“Siamo felici del risultato raggiunto anche se non è stato affatto facile trovarci d'accordo sul giudizio finale” si sono lasciati sfuggire i componenti della giuria, ossia Tommaso Sacchini, già vincitore nel 2013 con "Il rappresentante", Mirko Melanco, docente e storico del cinema, l'autore Antonello Rinaldi e Gianfranco Angelucci. Quest'ultimo, lo ricordiamo, già sceneggiatore e amico di Federico Fellini, è stato ospite d'onore di Revine Lago in questi giorni e per congedarsi dal pubblico ha voluto riservare all'evento un'affettuosissima dedica che recita proprio così: “Lago Film Fest è un festival felice e gentile, come pochi se ne incontrano in Italia”.

IL PROGRAMMA PER LUNEDI 21 E MARTEDI 22 LUGLIO

Lunedì 21 luglio segna un inizio settimana ricchissimo di eventi, incontri e proiezioni. A partire dal Talk 1, Ceci n'est pas un product placement - che alle 21.00 scandaglierà i motivi per cui un'azienda non può che trarre giovamento dall'utilizzo del cinema per comunicare in modo efficace la propria identità – fino al live della band di Vittorio Veneto, Collage.

Sul fronte delle proiezioni sono in programma nel Cortile Carlettin la consueta e divertita scorpacciata di film per bambini e, a seguire, la lezione di cine-geografia targata Eurovision dedicata all'Estonia e curata da Peter Murdmaa (Baltic Film and Media School of Tallin University). Ma non solo. In Vicolo Arco sarà il turno di Hot Kangaroo, atteso focus sul cinema australiano proposto da Ester Borean che mostra il cinema aussi più irriverente e ironico in circolazione.
Tra gli highlights di lunedì anche le proiezioni dei film brevi che documentano il progetto di scambio giovanile Don't Stay Apart. Svoltosi tra aprile e maggio a Revine Lago con organizzazione della cooperativa sociale SUMO e supporto dell’Azione 3.1 del Programma Gioventù in Azione - Commissione Europea, il progetto ha riunito 30 giovani artisti da Bosnia, Montenegro, Germania, Spagna e Italia con l’obiettivo di ripensare e rileggere gli spazi pubblici e valorizzarli.

Sarà una giornata all'insegna di Cupido quella di domani, martedì 22 luglio, a Lago Film Fest di Revine Lago (TV), www.lagofest.org. A cominciare da una manciata di film in programma che ripropongono la rima cuore-amore assicurando al pubblico nuovi batticuori. E' firmato da Pino Quartullo il film in concorso “Io...donna”, dove la carismatica Margherita Buy è una giornalista decisa a mettere sulla bilancia lavoro e sentimento (nel cast anche Sergio Rubini e Massimo Wertmuller). Porta invece la firma di Lorenza Indovina “Screwed | Un uccello molto serio”, storia di un tradimento dall'esito rovinoso tratta dall'omonima short story di Niccolò Ammaniti con produttori Daniele Segre e Daniele De Cicco della Redibis Film.

Spostandoci, ma non di molto, nello spettro dei sentimenti, garantiranno al pubblico un forte scossone emotivo, Peristalsi di Enrico Iannaccone, già vincitore del David di Donatello 2013, finta ripresa video dell'esecuzione delle volontà testamentarie del padre del protagonista, e il documentario La Mariée di Joel Curtz sulla tragica fine dell'artista Pippa Bacca, partita in abito da sposa nel 2008 verso le zone di guerra del Medioriente per una performance itinerante all'insegna della fiducia verso “l'altro” e conclusasi con il suo assassinio.

Altre visioni capaci di toccare ben altre corde saranno quelle proposte dal focus sul cinema argentino curato da Clara Migotto, Màs Allà de los recuerdos (Vicolo Arco, 21.00), dove tra realtà e finzione prenderà forma il ritratto di una nazione ricca di contraddizioni e conflittualità ma anche di passione e ilarità. In questa occasione l'ospite d'onore, Rodrigo Dìaz, direttore del Festival del Cinema Latino Americano di Trieste, presenterà il documentario Tango Desìr di Edgardo Cozarinsky.
In programma martedì anche la lezione di cine-geografia targata Eurovision che grazie alla curatela di Zofia Zcislowska (Krakow Film Foundation, Polish Shorts) offrirà al pubblico 6 film brevi tra cui il pluripremiato Frozen Stories (Cortile Carlettin, 22.00).
Lago Live Music inoltre alzerà il volume con gli Ukulele Lovers, originalissimo ensemble che fa dello strumento di origine portoghese adottato dagli hawaiani il protagonista assoluto di una coinvolgente performance.

Il Lago Film Fest preosegue fino a sabato 26 luglio. 
Per info www.lagofest.org