Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accordo presentato da Pomini e Ros, giovedì sera l'elezione del nuovo presidente

ASCOM TREVISO-CONEGLIANO STAMANE SANCITA LA FUSIONE

Conta 41mila aziende, 160 dipendenti e oltre 10 milioni di fatturato


TREVISO - E' stata sancita stamani la fusione tra Ascom Treviso e Ascom Conegliano. La nuova realtà conta ora 5mila soci (4.400 trevigiani, 600 coneglianesi), 41mila aziende, 160 dipendenti impegnati nell'erogazioni di servizi agli associati e oltre 10 milioni di fatturato. L'accordo, già noto dallo scorso 15 luglio, è stato ufficialmente presentato dal presidente di Ascom Treviso, Guido Pomini, e dal presidente di Ascom Conegliano, Luca Ros. Sarà modificato lo statuto con il ruolo del mandamento di Conegliano sarà comunque significativo nella Giunta. Tra gli obiettivi principali c'è quello di creare sinergie a livello di conoscenza e di turismo. Giovedì sera presso la sede trevigiana di Ascom sarà eletto, dal consiglio direttivo formato da 33 membri, il nuovo presidente: possibile una rielezione dell'uscente Pomini. Per ora ancora non c'è spazio per un possibile presidente di Conegliano: questo potrà avvenire solo tra cinque anni, al termine del mandato che proprio questa settimana prenderà avvio. Sulle polemiche riguardanti gli altri mandamenti della provincia che sono rimasti tagliati fuori dalla fusione i due presidenti hanno parlato di “fraintendimento” e di “percorso fatto insieme”, paragonato quasi ad una sorta di matrimonio.