Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ultimo appuntamento della rassegna con il trio etnojazz di Gionni Di Clemente

"IMPRONTE MEDITERRANEE" LUNGO LE RIVE DI SILE JAZZ

Concerto chitarra, sax e percussioni venerdì 25 luglio a Cendon di Silea


SILEA - Ultimo concerto, settimo della terza edizione della rassegna "Sile Jazz", questa sera alle 21.00 presso il suggestivo porticciolo di Cendon di Silea. Sarà il trio “Impronte Mediterranee” il protagonista dell'appuntamento conclusivo della rassegna itinerante organizzata dall'etichetta e Associazione Culturale nusica.org con la direzione artistica di Alessandro Fedrigo, in collaborazione con lo Studio15_design di Preganziol e la Scuola Thelonious Monk di Mira (VE).
Il progetto che chiude questo fortunato e partecipato ciclo di concerti è il risultato dell’incontro musicale del chitarrista Gionni Di Clemente con il sassofonista sudafricano Mike Rossi e con il percussionista Francesco Savoretti. Il jazz e la sperimentazione sulle tradizioni etniche a 360 gradi, sono il punto di partenza di questo lavoro che sfugge a ogni classificazione di genere, in una continua ricerca di soluzioni espressive che rappresentano il percorso dei tre protagonisti, le rispettive personalità ed esperienze fondanti.
Un trio che si concede ai "Suoni Altri" del jazz, dunque. Quest'anno "Sile Jazz" ha infatti portato sui palchi del trevigiano una molteplicità di approcci musicali e di strumenti diversi al fine di dare espressione al titolo scelto attraverso le sperimentazioni jazz-rock-progressive, le rivisitazioni della musica di Bjork, la musica brasiliana tradizionale, e ancora le derive folkloristiche del blues, il pop-colto di Petrina, il jazz contemporaneo melodico.
La melodia è il punto focale anche del lavoro composito di "Impronte Mediterranee": essa è sempre centrale nelle trame disegnate da ciascuno dei tre, e porta il riflesso di mondi anche distanti tra loro come il Sudafrica di Mike Rossi e come i Balcani. La peculiarità del loro suono è, infine, resa dalla scelta di strumenti particolari: Di Clemente è maestro della chitarra a dieci o dodici corde, ma suona agevolmente l'oud, cordofono della tradizione araba; Rossi apporta i suoni della sua terra d'origine con un lavoro mai sazio sul timbro, servendosi di strumenti occidentali, nonché il clarinetto che raramente si ascolta nel 'jazz'; infine Francesco Savoretti, a proprio agio sia con le percussioni sia con la batteria.

Ingresso gratuito; è possibile raggiungere il luogo del concerto in bici, sfruttando il "passo a barche".
Pre-concerto, un'escursione in barca dello sponsor Barchiamo (info: 3459358622 - www.barchiamo.eu)
A seguire, una degustazione di vini da agricoltura biologica a cura di Perlage Wines.