Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il consiglio comunale (sia maggioranza che opposizione) ha dato il via libera

SÌ ALLA CITTADELLA DELLA SALUTE: APPROVATO IL PROJECT FINANCING

Continueranno i confronti sulla viabilità tra Ulss, Regione e Ca' Sugana


TREVISO - La cittadella della salute si farà. A dare il via libera al project financing è stato il consiglio comunale che ha approvato la delibera a larga e trasversale maggioranza. A favore si sono espressi infatti sia gli esponenti che sostengono l'amministrazione di Giovanni Manildo, sia l'opposizione, che ha votato compatta per il sì. Sono usciti dall'aula e non hanno partecipato alla votazione i consiglieri Pretty Gorza, Maristella Caldato e Michela Nieri. Voto contrario invece per Alessandro Gnocchi del gruppo misto (ex M5S) mentre Said Chaibi di Sel si è astenuto. Il nuovo Ca' Foncello insomma diverrà realtà, e i timori espressi sin dall'inizio anche dal sindaco di Treviso Giovanni Manildo erano stati dissipati dal direttore dell'Ulss 9 Giorgio Roberti. Oltre al mantenimento del distretto con i suoi poliambulatori in Borgo Cavalli, Roberti aveva rassicurato anche sul project financing con cui si finanzieranno i lavori. “Nel campo della sanità sarebbe meglio fare tutto con soldi pubblici – sostiene il sindaco Giovanni Manildo -, ma in questo caso ci è stato spiegato che è stata l'Ulss 9 ad aver elaborato la proposta e non i privati come è successo in altri progetti, e che non c'è alcun rischio di privatizzazione di funzioni sanitarie”. Meno chiaro invece il futuro della viabilità, sulla quale dovranno discutere Ca' Sugana, azienda socio-sanitaria e Regione. Nel corso degli interventi la maggioranza ha sottolineato come il project financing, come concetto, sia comunque da ritenere un metodo di lavoro sbagliato e rischioso, ma è anche emerso che le necessità di riammodernare il Ca' Foncello non possono prescindere dal finanziamento regionae e dall'intervento dei privati. Tutti hanno comunque affermato che vigileranno, anche in prima persona, sul fatto che i lavori si svolgano nella più totale trasparenza e legalità.