Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mogliano, l'uomo ha subito lanciato l'allarme a carabinieri e paramedici del Suem118

LITIGA CON IL FIDANZATO E CERCA DI SUICIDARSI CON LA VARECHINA

Tragedia sfiorata ieri mattina, donna 40enne fuori pericolo


MOGLIANO - Una lite furibonda tra due fidanzati, gli animi che si scaldano e, al culmine dell'alterco, la donna che decide di tentare il suicidio, spinta dalla disperazione e distrutta dal dolore dovuto ai continui contrasti con il suo lui. Un dramma solo fortunatamente sfiorato quello che è avvenuto nella mattinata di ieri a Mogliano. Una 40enne, G.R., ha ingerito della varechina di fronte al fidanzato che ha assistito impotente alla scena ma è riuscito a bloccare la donna e a dare l'allarme al 118 e ai carabinieri di Mogliano che sono immediatamente intervenuti sul posto. I paramedici, constatato che le condizioni della 40enne non erano gravissime, hanno provveduto al trasporto immediato della donna al Ca' Foncello dove si trova attualmente ricoverata, fortunatamente non in pericolo di vita. La 40enne, sottoposta a lavanda gastrica e a tutti gli accertamenti del caso, non è in pericolo di vita ma versa ancora in stato di forte choc a causa del gesto estremo, terribile, che si apprestava a compiere. Gli investigatori hanno ricostruito quanto avvenuto grazie al racconto del fidanzato, unico testimone del gesto, avvenuto tra le mura domestiche. Non sono ancora ben chiari quali siano stati i motivi che abbiano portato la 40enne a questo gesto suicida, un raptus quasi inspiegabile, folle. Tra i due da qualche tempo i litigi e gli scontri sarebbero continui e sempre più animati: questa sarebbe stata la molla che ha spinto la donna a volerla fare finita. Così al termine dell'ennesima zuffa la 40enne, senza neppure pensarci su, quasi d'istinto, ha preso un flacone di varechina (ipoclorito di sodio), ha aperto il tappo, e lo ha trangugiato, come fosse della normalissima acqua. Il tutto è avvenuto di fronte agli occhi, attoniti, del fidanzato che dopo aver tolto la bottiglia dalle mani della donna ha subito afferrato il cellulare e chiamato il 118. La 40enne, intanto, ha immediatamente cominciato ad avvertire i lancinanti dolori provocati dalla sostanza ma fortunatamente non ha mai perso conoscienza. La grande paura è cessata quando sul posto sono giunti i paramedici del Suem118 che hanno verificato che la situazione, pur grave, non metteva a repentaglio la vita della 40enne.