Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, 30enne adescato su Facebook e invitato a spogliarsi su Skype

VIENE FILMATO IN UNA BOLLENTE VIDEOCHAT: SCATTA IL RICATTO

"Pubblico il video su Youtube se non mi mandi 10mila euro"


CASTELFRANCO - Sedotto su Facebook, coinvolto in una bollente chat erotica su Skype e convinto a mostrare le proprie parti intime a favore di telecamera: non poteva immaginare che le immagini sarebbero state registrate e immediatamente pubblicate su Youtube. La disavventura è capitata ad un 30enne di Castelfranco. L'uomo è stato ricattato da una ragazza che lo ha minacciato di divulgare sui social network il filmino hard se non gli avesse consegnato una somma di 10mila euro. La somma, secondo l'adescatrice, sarebbe stata devoluta ad un'associazione che si occupa di combattere la pedofilia presso cui faceva volontariato. Del caso si sono occupati i carabinieri di Castelfranco che ora sono a caccia della ragazza che rischia ora una denuncia per estorsione. Il 30enne, oltre a segnalare all'Arma l'episodio, ha provveduto ad allertare Google Italia e Youtube affinchè non venisse divulgato nessun video a suo nome e senza il suo consenso.