Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un operaio 29enne di Paderno del Grappa era stato arrestato domenica a Morgano

FURTO DI PEZZI D'ANTIQUARIATO: PATTEGGIA OTTO MESI DI CARCERE

Con un complice, ignoto, aveva tentato un colpo in un magazzino


MORGANO – (gp) Aveva tentato di rubare una lunga serie di pezzi d'antiquariato dal magazzino di un'abitazione di via Capitello a Morgano. Mentre il complice era riuscito a dileguarsi scappando per i campi, un operaio 29enne di Paderno del Grappa era stato arrestato dai carabinieri per tentato furto. Processato per direttissima, di fronte al giudice Marco Biagetti ha patteggiato otto mesi di reclusione, ottenendo la sospensione condizionale della pena come richiesto dal suo legale, l'avvocato Stefania Bertoldi. L'uomo, che si trovava agli arresti domiciliari, ha inoltre ottenuto la revoca della misura cautelare tornando completamente libero. I fatti contestati risalgono a domenica scorsa. Il 29enne, assieme al complice, stando alle accusa aveva appena chiuso il cassone del furgone dopo averlo riempito con 62 quadri (in gran parte vedute di buona maniera), divani, sgabelli imbottiti, specchiere e lampade. Tutti pezzi d'antiquariato e di valore di proprietà della famiglia di un 59enne di Morgano. Qualcosa però, in quel colpo che sembrava ormai riuscito, è andato storto. I due, penetrati nel magazzino, avevano cominciato ad accatastare la refurtiva che secondo gli inquirenti avrebbero preso la strada del commercio parallelo dei mercatini d’antiquariato. I loro movimenti però vennero notati da una persona di passaggio che chiamò il 112 descrivendo quello strano “trasloco”. Sul posto si sono così precipitati i carabinieri del Norm di Castelfranco Veneto, assieme ai colleghi di Vedelago e Istrana. Vistisi ormai braccati, i due decisero di tentare la fuga attraverso i campi di mais. Il complice riuscì a far perdere le proprie tracce mentre il 29enne venne bloccato e arrestato per tentato furto. Le indagini dei militari però continuano per riuscire a dare un volto e un nome al fuggitivo.