Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Crisi e autonomia del Veneto: bisogna guardare alle regioni a Statuto speciale

"IL VENETO CHE MANCA": RUBINATO IN CAMPO PER LE REGIONALI 2015

L'iniziativa della parlamentare Pd con i sindaci Conte, Malacarne e Feston


“Un Veneto che soffre molto la competitività delle due regioni a Statuto speciale confinanti ha bisogno di un grande progetto di rilancio che guardi all'autonomia e all'esempio di queste regioni.” Queste le parole dell'on. Simonetta Rubinato nel presentare l'incontro, primo di una serie, dal titolo “Il Veneto che manca”, iniziativa nata dalla parlamentare del Pd ed ex sindaco di Roncade, in vista delle prossime elezioni regionali 2015. All'incontro sono attesi alcuni sindaci, in primis Silvia Conte, di Quarto d'Altino, Vania Malacarne di Lamon, e Mirco Feston di Zero Branco, e anche professionisti e imprenditori della regione, tra gli altri Alberto Baban, vicepresidente di Confindustria Veneto.
L'appuntamento si terrà sabato 9 agosto nel comune di Lamon, nel bellunese, simbolo di quel disagio veneto che nel 2005 portò i cittadini a sostenere il referendum per richiedere il passaggio al Trentino. “Va chiesto con forza, ed è possibile, l'apertura di un tavolo al governo per trattare condizioni ulteriori di autonomia differenziata per la nostra regione” spiega Rubinato. “Il Veneto sente ancora la crisi. Per superarla bisogna cambiare prospettive rispetto al passato e considerare le vere risorse della nostra regione: il capitale umano e imprenditoriale, le competenze delle associazioni di categoria e dei sindacati, l'istruzione, il valore dei nostri asset ambientali, perché anche il territorio e le risorse ambientali sono diventate risorse preziose su cui dobbiamo investire per lasciarle alle future generazioni.”
“Il Veneto che manca”, sottolinea Silvia Conte, sindaca di Quarto d'Altino, “è quello che non riesce a dare risposte alle imprese che chiudono o delocalizzano, ai giovani che cercano lavoro, alLa richiesta di servizi assenti, ai Comuni che attendono i contributi dalla Regione .

Il dibattito prenderà il via sabato 9 agosto a Lamon. Parteciperanno Alberto Baban, Laura Bastarolo, Mirco Brondolin, Andrea Burlini, Roberto Crosta, Fiorenzo fantinel, Paolo Giandon, Federico Gitto, Luigi Iacono, Sergio Leonardi, Paolo Pasi, Alberto Prandin, Luca Romano, Leopoldo Saccon, oltre agli stessi promotori Simonetta Rubinato, Vania Malacarne, Silvia Conte, e Mirco Feston.
Il secondo appuntamento è previsto il 13 settembre a Caorle, presso il monastero di Marango. 

Alessandra Ghizzo