Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bloccato da alcuni passanti un 47enne della zona: in manette per rapina impropria

RAZZIA DI SIGARETTE E MONETE AL BAR PESA DI BADOERE: ARRESTATO

L'uomo, dopo l'interrogatorio, ha ottenuto gli arresti domiciliari


MORGANO - (gp) Stava facendo razzia di monetine e stecche di sigarette all'interno del bar Pesa di via Marconi a Badoere di Morgano. Ma la sua azione non è passata inosservata: un passante prima lo ha disturbato e poi, chiamati tre amici, lo ha bloccato fino all'arrivo dei carabinieri. E' finita con l'arresto per rapina impropria la mattinata di un 47enne di Morgano. L'uomo, dopo due notti passate in cella, è comparso ieri mattina di fronte al gip Umberto Donà per l'interrogatorio di garanzia. Difeso dall'avvocato Salvatore Cianciafara, ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere e ha comunque ottenuto gli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Il giudice ha infatti alleggerito la misura di custodia cautelare accogliendo le richieste della difesa. I fatti contestati risalgono a domenica mattina. Erano da poco passate le 7 quando il 47enne, utilizzando un piede di porco, avrebbe forzato l'ingresso del locale. Una volta all'interno, avrebbe iniziato a caricare sulla propria bicicletta con diverse stecche di sigarette, dopo essersi intascato qualche decina di euro di monetine. Proprio mentre stava per terminare il “lavoro”, un passante ha notato i suoi movimenti attirando la sua attenzione. Un imprevisto che non ha scoraggiato il 47enne il quale, dopo aver fatto la voce grossa col passante, avrebbe caricato sulla bici le ultime stecche di sigarette prima di scappare. Nel frattempo però il passante aveva chiesto aiuto a un altro passante e a un amico, oltre che i carabinieri. Sul posto, nel giro di un paio di minuti, è giunto anche il titolare e gestore del locale che si è unito al gruppetto bloccando il 47enne fino all'arrivo dei militari. Non con poca fatica visto che, stando all'accusa, il 47enne avrebbe invano cercato di divincolarsi con calci e spintoni. Motivo per cui il reato contestatogli si è aggravato dal tentato furto alla rapina impropria. All'arrivo dei militari, l'uomo non ha opposto resistenza ed è stato accompagnato prima in caserma e poi in carcere.