Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, condannato ad un anno per resistenza e lesioni ad uno dei miltari

LA MOGLIE VUOLE DENUCIARLO, LUI SCATENA IL CAOS IN CASERMA

43enne vede l'auto davanti alla stazione dei Carabinieri e va in bestia


CASTELFRANCO - Ha scorto l'auto della moglie parcheggiata davanti alla caserma dei carabinieri ed è andato su tutte le furie. Ieri passando nei pressi della stazione dell'Arma di Castelfranco, un 43enne di Castello di Godego ha individuato la vettura della consorte nei parcheggi riservati agli utenti ed non ci ha messo molto ad intuire cos'era successo: la donna, 40enne, dopo l'ennesimo litigio familiare, aveva preso con sé la figlia piccola ed era andata dai Carabinieri a denunciarlo. Il marito, già corroborato da un'abbondante dose di alcolici, ha perso le staffe: fattosi aprire la porta dell'edificio, si è precipitato all'interno spintonando a terra il militare di servizio, che aveva cercato di bloccarlo, ed è corso negli uffici alla ricerca della moglie, con evidenti intenzioni tutt'altro che benevole. Prima che potesse fare alcunché è stato però bloccato dagli altri carabinieri presenti, che comunque hanno dovuto faticare un po' per riuscire a calmarlo. Sia l'uomo, che il carabinieri di piantone sono rimasti leggermente feriti nella colluttazione. Inevitabile la denuncia a carico del 43enne per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e l'arresto: processato per direttissima in mattinata, è stato condannato ad un anno di reclusione.