Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La gestirà l'avvocato romano Nicola Marotta, 2013 chiuso con 42,6 milioni di rosso

BANKITALIA COMMISSARIA IL CREDITO TREVIGIANO

La bcc di Vedelago posta in amministrazione straordinaria


VEDELAGO - Commissariato il Credito Trevigiano, una delle principali banche di credito cooperativo della provincia. Il ministro dell'Economia e delle Finanze, con decreto del 29 luglio 2014, ha disposto, su proposta della Banca d'Italia, lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e controllo dell'istituto, ponendo la banca in amministrazione straordinaria "per gravi irregolarità e violazioni normative". L'avvocato romano Nicola Marotta è stato nominato commissario straordinario, affiancato dall'avvocato Pierpaolo Galimi, dal professore universitario Massimiliano Nova (docente alla Bocconi) e dall'avvocato Renato Martorelli, quali componenti del Comitato di sorveglianza. Gli amministratori straordinari si sono insediati questo pomeriggio.
"La Procedura opera sotto la supervisione della Banca d'Italia - spiega un comunicato - ed ha la finalità di ripristinare la sana e prudente gestione della BCC con l'adozione di tutte le misure necessarie a garantire la regolarizzazione dell'attività aziendale e la piena tutela dei diritti dei clienti e dei creditori sociali. La clientela potrà quindi continuare a rivolgersi agli sportelli della banca, che prosegue regolarmente la propria attività". Il Credito Trevigiano ha chiuso il bilancio 2013 con una perdita di 42,6 milioni di euro, conseguenza anche degli accantonamenti necessari per coprire gli oltre 210 milioni di sofferenze e crediti deteriorati. Lo scorso febbraio, nel corso di un'ispezione di Bankitalia, lo storico presidente Nicola Di Santo, di fatto, era stato convinto a rassegnare le dimissioni, sostituito da Paolo Cavasin. Sono stati avvicendati poi altri cinque consiglieri, oltre al direttore generale. Ma il rinnovamento, evidentemente, non ha convinto Banca d'Italia.