Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Denunciato per evasione e ricondotto in cella: trovato dalla Polizia di Marghera

SCAPPA DAL CARCERE MINORILE DI TREVISO: ERA CON LA FIDANZATA

Il 19enne svolgeva attività di giardinaggio fuori dal penitenziario


TREVISO – (gp) Era scappato dal carcere minorile di Treviso, per rifugiarsi con la fidanzata a Venezia, dove è stato individuato e bloccato dagli agenti del commissariato di Marghera. Denunciato per evasione è stato ricondotto subito in carcere. È finita presto, quindi, la fuga di un ragazzo di 19 anni, che deve scontare 2 anni e 7 mesi per reati legati agli stupefacenti. Approfittando del programma riabilitativo denominato Recomensamos, che lo aveva coinvolto in attività di giardinaggio esterna al penitenziario ma monitorate da educatori, ha sfruttato un momento di distrazione degli addetti alla vigilanza e si è dileguato, facendo perdere le proprie tracce. Subito è scattato l'allarme e il giovane non è riuscito ad andare molto lontano: la Polizia, che ipotizzava potesse essersi recato a trovare la fidanzata, lo ha individuato proprio con la giovane nella città lagunare.