Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Denunciato per evasione e ricondotto in cella: trovato dalla Polizia di Marghera

SCAPPA DAL CARCERE MINORILE DI TREVISO: ERA CON LA FIDANZATA

Il 19enne svolgeva attività di giardinaggio fuori dal penitenziario


TREVISO – (gp) Era scappato dal carcere minorile di Treviso, per rifugiarsi con la fidanzata a Venezia, dove è stato individuato e bloccato dagli agenti del commissariato di Marghera. Denunciato per evasione è stato ricondotto subito in carcere. È finita presto, quindi, la fuga di un ragazzo di 19 anni, che deve scontare 2 anni e 7 mesi per reati legati agli stupefacenti. Approfittando del programma riabilitativo denominato Recomensamos, che lo aveva coinvolto in attività di giardinaggio esterna al penitenziario ma monitorate da educatori, ha sfruttato un momento di distrazione degli addetti alla vigilanza e si è dileguato, facendo perdere le proprie tracce. Subito è scattato l'allarme e il giovane non è riuscito ad andare molto lontano: la Polizia, che ipotizzava potesse essersi recato a trovare la fidanzata, lo ha individuato proprio con la giovane nella città lagunare.