Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lettera inviata all'azienda ospedaliera di Brescia che aveva deciso di sospenderle

STAMINA: IL TRIBUNALE DI TREVISO ORDINA DI RIPRENDERE LE CURE

Ingiunzione anche dai tribunali di Santa Maria Capua Vetere e Ascoli


TREVISO – (gp) La cura con il metodo Stamina deve andare avanti. A dirlo una comunicazione ufficiale inviata dal tribunale di Treviso (assieme a quelli di Santa Maria Capua Vetere e Ascoli Piceno) all'azienda ospedaliera di Brescia che aveva deciso di sospendere ogni collaborazione del personale interno in merito alla somministrazione del metodo Stamina in attesa delle determinazioni del Comitato Scientifico nominato dal Ministero della Salute. La lettera impone all'azienda ospedaliera di continuare con il trattamento, che prevede il trapianto di cellule staminali in pazienti colpiti da malattie degenerative, “anche con l'apporto di soggetti esterni all'organico aziendale”. L'azienda ospedaliera, a questo punto, si è vista costretta a “correre ai ripari”, elencando le figure professionali degli esterni che vogliano candidarsi a effettuare tale trattamento per garantire “le condizioni di sicurezza e a salvaguardia della salute dei pazienti”.