Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagata la conducente della Renault Clio: non avrebbe rispettato la precedenza

SCHIANTO DI VOLPAGO: APERTO UN FASCICOLO PER OMICIDIO COLPOSO

Nell'incidente ha perso la vita Franco Rizzardo, 69enne di Volpago


VOLPAGO DEL MONTELLO – (gp) Sarebbe stata una mancata precedenza a causare lo schianto che ha ucciso Franco Rizzardo, il 69enne di Volpago del Montello che ha trovato la morte in sella alla sua moto Guzzi lungo via Schiavonesca Nuova. La Procura di Treviso, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, ha iscritto nel registro degli indagati la conducente della Renault Clio che immettendosi da via Venozzi avrebbe tagliato la strada al centauro, facendolo volare sull'asfalto prima di venire investito da una Fiat Punto che proveniva dall'opposto senso di marcia. L'impatto fatale è stato il secondo, ma le responsabilità dell'accaduto sembrano ricadere esclusivamente sul conducente della prima vettura che non avrebbe rispettato una precedenza provocando la terribile carambola. Il pm Mara De Donà ha posto sotto sequestro i mezzi coinvolti per poter effettuare gli accertamenti del caso, che verranno conclusi nel giro di un paio di giorni. La dinamica, considerato che sono diversi i testimoni che hanno assistito impotenti alla scena, sembra drammaticamente chiara.