Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si tratta di due cittadini africani: subito attivato il trattamento dermatologico

DUE CASI DI SCABBIA A VITTORIO VENETO TRA I PROFUGHI ACCOLTI

L'Ulss 7 rassicura: "Nessun problema di sanitario per la popolazione"


VITTORIO VENETO – (gp) Sono arrivati in 35 soltanto negli ultimi due giorni. E due dei profughi giunti a Vittorio Veneto, ospitati dalla cooperativa Integra che ha vinto l'appalto per accoglierli, sono affetti da scabbia. Lo rende noto l'Ulss 7 spiegando che non c'è alcun rischio per la popolazione. “Come da indicazioni regionali – si legge nella nota – l'Ulls 7 sottopone tutti i profughi in arrivo ad attenti controlli sanitari, al fine di identificare precocemente e trattare eventuali patologie in atto. Due giovani profughi di origine africana, attualmente ospiti del centro di accoglienza a Vittorio Veneto, sono risultati affetti da scabbia, malattia parassitaria della cute causata dall’omonimo acaro. Per i pazienti è stato subito attivato il trattamento dermatologico raccomandato, generalmente in grado di eliminare la parassitosi in un breve arco di tempo. Il dipartimento di prevenzione dell’Ulss 7, considerato che la scabbia si trasmette per contatto diretto cute-cute, ha attivato i protocolli di sanità pubblica previsti per il caso, consistenti sostanzialmente nel controllo e nel trattamento dei contatti stretti. I due casi di scabbia diagnosticati tra i profughi accolti a Vittorio Veneto – conclude la nota - non comportano nessun problema di sanità pubblica per la popolazione generale. Questo caso conferma l’importanza e l’efficacia della rete di sorveglianza sanitaria messa a punto a livello regionale in risposta all’emergenza profughi”.