Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Violento temporale a Paese, fuga di gas a Cappella Maggiore

PIANTE ABBATTUTE E ALLAGAMENTI, IL MALTEMPO FLAGELLA LA MARCA

Nottata di superlavoro per i Vigili del fuoco: 41 interventi


TREVISO - Pioggia, grandine, vento, piante sradicate, strade e cantine allagate: è stata un'altra nottata all'insegna del maltempo nella Marca. Il nubifragio più intenso, si pur abbastanza breve - una mezz'ora - si è abbattuto su Paese. Il temporale ha provocato vari disagi, soprattuto per la caduta di numerosi alberi e rami. Gli scrosci di pioggia sono iniziati verso le 19.30: le piante divelte dalla furia del vento sono cadute all'interno delle Scuole Medie Casteller e del cimitero. Il maltempo ha interessato anche la frazione di San Luca. Non si segnalano casi particolari di allagamenti. A Santa Bona, in via Lucatello si è registrata la caduta di una grondaia e di alcune tegole.
Ma chiamate alla centrale dei Vigili del fuoco sono giunte un po' da tutta la Marca: i pompieri hanno effettuato, nel complesso, 41 interventi, di cui 26 per taglio pianta, 4 prosciugamenti, 4 principi d'incendio, 6 rimozioni di ostacoli. Ma le avverse condizioni meteo hanno causato anche una fuga: è succcesso a Cappella Maggiore, in via Mescolino 6/b, dove è crollato un muretto di recinzione, in cui erano alloggiati i contatori di tre utenze. Il crollo è stato determinato dalla rottura di una tubazione in corrispondenza del riduttore di pressione, provocando una forte perdita di metano. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Pordenone, che hanno bloccato la fuoriuscita chiudendo la tubatura principale, insieme ai tecnici di Ascotrade. Pompieri in azione anche a Treviso, Carbonera, Istrana, Salgareda, Vidor, Valdobiadene, Follina, Crespano del Grappa, Farra di Soligo,San Pietro di Feletto, Orsago, Cordignano, Vittorio Veneto, Fregona. Alle operazioni di soccorso hanno partecipato 15 automezzi con 58 unità, provenienti da Treviso, Motta di Livenza,
Conegliano, Vittorio Veneto, Montebelluna, Pordenone e dai distaccamenti Volontari di
Asolo e Gaiarine. Il lavoro è iniziato alle 19.37, l'ultima squadra è rientrata verso le 3.20.

Galleria fotograficaGalleria fotografica