Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le previsioni sulla vendemmia 2014 elaborate da Veneto Agricoltura

PIOGGIA E FREDDO RIDUCONO LA PRODUZIONE DI UVA NELLA MARCA

Quantitą complessive compensate solo dai nuovi vigneti


TREVISO - Vitigni meno prolifici nella Marca, a causa del maltempo degli ultimi mesi. A drilo sono le Previsioni vendemmiali per il 2014 nel Triveneto, presentati nel tradizionale (40esima edizione) appuntamento, organizzato a Legnaro da Veneto Agricoltura. L’epoca di vendemmia si presenta anticipata rispetto alle ultime stagioni, anche se non tanto quanto era stato annunciata a giugno, e questo a causa delle abbondanti precipitazioni e delle temperature non certo elevate delle ultime settimane. Sia in collina che in pianura si prevede una produzione complessiva inferiore di qualche punto percentuale rispetto alla scorsa vendemmia. A seconda delle zone, si prevede infatti una riduzione che va dal 5 al 15% per le uve nere e dal 5 al 10% per le uve bianche. Le flessioni, comunque, saranno compensate in parte dall’incremento di superficie vitata che giustificherà una produzione sostanzialmente in linea con il dato produttivo del 2013. Si stima pertanto una produzione totale provinciale di 4 milioni 800mila quintali, suddivisi tra 3 milioni e 980mila quintali di uve bianche e 820mila di nere. Secondo gli esperti, era dal 1994 che non si registravano livelli di piovosità e di aggressività dei funghi così elevati. Nonostante gli sforzi dei viticoltori, le difficili condizioni meteo influiranno inevitabilmente anche sulla qualità delle uve. Condizioni, comunque, che accomunano Treviso a Vicenza, Verona e Trento, mentre nelle altre province del Triveneto la raccolta dovrebbe presentarsi in linea con il recente passato.