Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le previsioni sulla vendemmia 2014 elaborate da Veneto Agricoltura

PIOGGIA E FREDDO RIDUCONO LA PRODUZIONE DI UVA NELLA MARCA

Quantitą complessive compensate solo dai nuovi vigneti


TREVISO - Vitigni meno prolifici nella Marca, a causa del maltempo degli ultimi mesi. A drilo sono le Previsioni vendemmiali per il 2014 nel Triveneto, presentati nel tradizionale (40esima edizione) appuntamento, organizzato a Legnaro da Veneto Agricoltura. L’epoca di vendemmia si presenta anticipata rispetto alle ultime stagioni, anche se non tanto quanto era stato annunciata a giugno, e questo a causa delle abbondanti precipitazioni e delle temperature non certo elevate delle ultime settimane. Sia in collina che in pianura si prevede una produzione complessiva inferiore di qualche punto percentuale rispetto alla scorsa vendemmia. A seconda delle zone, si prevede infatti una riduzione che va dal 5 al 15% per le uve nere e dal 5 al 10% per le uve bianche. Le flessioni, comunque, saranno compensate in parte dall’incremento di superficie vitata che giustificherà una produzione sostanzialmente in linea con il dato produttivo del 2013. Si stima pertanto una produzione totale provinciale di 4 milioni 800mila quintali, suddivisi tra 3 milioni e 980mila quintali di uve bianche e 820mila di nere. Secondo gli esperti, era dal 1994 che non si registravano livelli di piovosità e di aggressività dei funghi così elevati. Nonostante gli sforzi dei viticoltori, le difficili condizioni meteo influiranno inevitabilmente anche sulla qualità delle uve. Condizioni, comunque, che accomunano Treviso a Vicenza, Verona e Trento, mentre nelle altre province del Triveneto la raccolta dovrebbe presentarsi in linea con il recente passato.