Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il viceprefetto Signoriello: "Dati confortanti, ma aumenteremo i controlli"

LOTTA ALL'ABUSIVISMO, SCATTA LA TOLLERANZA ZERO ANCHE A TREVISO

Sorvegliati speciali saranno i mercati settimanali in tutta la Marca


TREVISO – (gp) La Prefettura di Treviso scende in campo contro la contraffazione. Recependo le nuove direttive del ministro degli Interni Angelino Alfano, il viceprefetto vicario Pietro Signoriello ha incontrato le forze dell'ordine dando ordine di potenziare i controlli nei mercati settimanali di tutta la provincia. Più che di lotta alla contraffazione si potrebbe parlare di giro di vite contro l'abusivismo. “I dati che mi hanno riferito le forze di Polizia sono confortanti – ha dichiarato Signoriello - La nostra provincia non presenta litorali e centri di villeggiatura rinomati, ed evidentemente non attira venditori abusivi come altri luoghi. Le casistiche a Treviso riguardano di più il fenomeno dell'abusivismo, ovvero quello della vendita senza licenza, piuttosto che della contraffazione. Si è stabilito di svolgere una serie di attività coordinata tra forze di polizia statali e locali - conclude Signoriello - per cercare di andare a fare delle verifiche nei luoghi dove si potrebbero annidare fenomeni del genere, in particolare nei mercati settimanali, e poi continueranno le attività di indagine e prevenzione sulle attività di produzione che già si fanno”.