Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si gioca alle 17 a Casteldebole, è il terzo test di precampionato

OGGI AMICHEVOLE DEL TREVISO CON LA PRIMAVERA DEL BOLOGNA

Tentoni: "Anche stavolta vogliamo comportarci con professionalità"


TREVISO - Terza amichevole oggi alle 17 per il Treviso, che dopo aver battuto 2-1 la Clodiense e perduto 0-1 con l'Abano, a Casteldebole affronterà la Primavera del Bologna. Dice mister Tentoni: “E’ pur sempre calcio d’Agosto ma l’appetito vien mangiando. Non mi va di sfigurare in nessuna circostanza e questo so che è insito anche nei miei ragazzi. Soprattutto domani, quando affronteremo la squadra primavera del Bologna, una compagine storica della massima serie. Si respirerà comunque un’aria di professionismo, si giocherà in ambiente dove è tutto organizzato al millimetro, ci saranno anche degli addetti ai lavori, per cui è giusto che il Treviso faccia in toto il suo dovere”.
Poi ci sarà un po' di riposo. 
“Si, dopo staccheremo la spina per tre giorni, per un doveroso e meritato riposo psicofisico per i miei giocatori, ai quali va un enorme encomio per come si sono comportati soprattutto in queste doppie sedute. Si nota dai loro volti che hanno rispettato la tabella di marcia, hanno riposato le giuste ore di sonno, son stati molto professionali e professionisti. Non è un caso infatti, che non ci siano stati intoppi a livello di infortuni. Anche Lazzari sta proseguendo nel suo percorso, domani ci sarà l’ecografia di controllo e quindi mi auguro che si possa aggregare con gli altri e conto di riuscirlo ad impiegare nella prossima amichevole”.
Un giudizio sul vostro girone di campionato: non c'è l'Adriese.
“A me sinceramente non piace il calcio chiacchierato ma quello giocato. Senza nulla togliere alla compagine rodigina,non credo che l’assenza di questa realtà renda semplice il nostro cammino, visto che ci sono squadre come il Vittorio Veneto o il Calvi Noale, costruite in ottica serie D perchè erano in odore di ripescaggio. C’e’ il Nervesa, la Liventina, ci sono tantissimi derby, ci sono le veneziane, quindi ribadisco il concetto di sempre …Non è perchè ci chiamiamo Treviso che ci è dovuto qualcosa o vinciamo a priori… Noi dobbiamo presentarci con la solita umiltà, ma con la baionetta in canna. Dobbiamo difendere la nostra maglia e oltre per noi stessi,c’e’ da lottare per i tifosi che ci stanno seguendo ovunque. Sarà un girone molto impegnativo ma noi vogliamo esser protagonisti.”
Che campionato sarà? 
”Senza nessun dubbio a mio parere la differenza la faranno i giovani. Chi ha in rosa degli under in gamba ha un vantaggio enorme. Ce ne vogliono tre in campo e come minimo quattro in panchina. Direi che c’e’poco da aggiungere se non che io son felicissimo di ciò che mi ha messo a disposizione la mia società”.
Voi state sempre cercando un attaccante, giusto? 
“Il parco attaccanti che ha il Treviso è a mio parare di primo ordine, con Mason il capocannoniere dello scorso campionato d’Eccellenza , Angelo Conte che ancora non si è sbloccato ma non mancherà occasione e poi c’e’ Luca Dal Compare che ne ha fatti 13 in Promozione. Io me li tengo stretti ma nello stesso tempo, ho bisogno di un’alternativa che preferirei sia un under. Io e il Ds siamo in stretto contatto e so che Roberto Tonicello sta lavoarndo per portare a termine un’operazione importante in merito, ovvero inserire un attaccante under di spessore in rosa”.