Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sequestrate dai carabinieri cartucce per fucile, spolette, bossoli e bombe a mano

UN ARSENALE BELLICO IN CASA: NEI GUAI UN 43ENNE DI GIAVERA

Denunciato a piede libero per detenzine illegale di armi da guerra


GIAVERA DEL MONTELLO – (gp) Venti cartucce per fucile calibro 6.5 e 8.2, una sessantina di ogive, circa 150 bossoli vuoti, una ventina di resti di spolette non cariche, una quindicina di bombe a mano vuote e il resto di un proietto da artiglieria da 149 millimetri di calibro. Un piccolo arsenale, che solo per il fatto di essere inerme non ha fatto scattare l'arresto, quello posto sotto sequestro dai carabinieri di Giavera del Montello. A detenerlo un 43enne del luogo, in possesso di un regolare porto d'armi e della licenza da collezionista di cimeli di guerra. Ma tutto il materiale al quale sono stati posti i sigilli non poteva essere considerato tale, tanto che l'uomo è stato denunciato a piede libero per detenzione illegale di armi da guerra o parti di esse. In più i militari, che erano impegnati in un controllo massiccio del territorio per debellare questo pericoloso fenomeno dopo il grave episodio di inizio luglio in cui Stefano Cecchetto rimase gravemente ferito dall'esplosione di un proietto bellico che cercava di disinnescare, hanno sequestrato in via cautelativa anche tutte le armi legalmente detenute dall'uomo. Ora sarà la Prefettura a dover valutare se il 43enne sia ancora idoneo a mantenere la licenza.