Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette un 24enne di Casale sul Sile: il pm ha disposto gli arresti domiciliari

IL CASOLARE DELLA NONNA DIVENTA SERRA PER COLTIVARE MARIJUANA

Il giovane è accusato di coltivazione e detenzione di stupefacenti


CASALE SUL SILE – (gp) Nel casolare della nonna aveva allestito un vero e proprio impianto per la coltivazione di marijuana. Nei guai è finito un 24enne di Casale sul Sile, arrestato (e messo poi agli arresti domiciliari su disposizione del pm di turno) dai carabinieri di Treviso. I militari erano impegnati in un servizio specifico per la ricerca di armi o di altro materiale abbandonato da bande di criminali, avevano deciso di effettuare un'ispezione in quel casolare all'apparenza abbandonato. Pensavano potesse essere usato da alcuni malviventi come deposito in vista di un eventuale colpo. Invece, una volta all'interno, hanno avvertito chiaramente un forte odore di marijuana provenire da un vano ricavato nel sottotetto scoprendo così la coltivazione di marijuana. All'interno del vano c'erano infatti 200 grammi di stupefacente già essiccato nonché tutta l'attrezzatura per coltivarlo: una lampada UV alimentata con un impianto “artigianale”, argilla espansa e fertilizzante. Accertato che la stanza era in uso al nipote dell'anziana, i militari lo hanno prelevato dalla sua abitazione e, in seguito all'ammissione della coltivazione e del possesso dello stupefacente per uso personale, il 24enne è stato tratto in arresto.