Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Resi noti i dati della Polizia Stradale di Treviso dei primi otto mesi del 2014

UN MORTO AL MESE IN PIÙ SULLE STRADE, MA CALANO GLI INCIDENTI

Meno sinistri e meno feriti, ma le vittime sono passate da 18 a 26


TREVISO – (gp) Un morto al mese in più sulle strade della Marca rispetto allo scorso anno, nonostante il numero di incidenti sia sensibilmente diminuito. I dati dei primi sette mesi e mezzo del 2014 dicono che sono state 26 le persone (8 i motociclisti) che hanno perso la vita in un sinistro stradale contro le 18 dello stesso periodo del 2013. Il bilancio riguarda gli interventi della Polizia Stradale che ha però sottolineato come i trevigiani alla guida siano in sostanza più prudenti, continuando a seguire il trend decrescente degli ultimi anni. Gli incidenti sono infatti passati da 815 a 712, quelli con feriti da 600 a 500, ed è diminuito anche il numero totale dei feriti, passato da 950 a 750. E' salito però il numero dei morti, da 18 a 26, che si traduce in una vittima in più al mese. In 18 casi su 25 il responsabile dell'incidente è la velocità, e in sei di questi casi abbinato anche all'uso di sostanze alcoliche e stupefacenti. La percentuale di persone al volante con un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge in caso di incidenti si attesta tra il 12 e il 15% (che hanno portato a cinque incidenti in più nel 2014 rispetto al 2013). Solo 2 sono stati i sinistri causati da malori, e in 6 casi da mancate precedenze. Tra i dati resi noti dalla Polizia Stradale anche il numero di guidatori positivi all'alcoltest: 288 erano nel 2013, 291 sono stati nel 2014, a fronte di più di 13 mila controlli.