Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Silea, rifornivano la clientela vip, in casa denaro nascosto ovunque, anche nel soffitto

COCA A DOMICILIO: IN MANETTE EX GESTORI DEL NIGHT "SHARK"

In cella Loris Cappellina e la convivente Simone Oliveira Fernandez


SILEA - Spacciavano hashish ma soprattutto cocaina viaggiando a bordo della loro auto, una Fiat Punto Rossa: la droga veniva consegnata anche a domicilio al cliente di turno, quasi tutti residenti tra Silea e Roncade. Una sorta di servizio di "pony express" quello creato da una coppia di insospettabili, senza precedenti penali, finiti in manette la scorsa settimana. Parliamo di Loris Cappellina, 48 anni, e Simone Oliveira Fernadez, brasiliana di 44 anni: i due vivevano a Silea, in via Buel del Lovo, ed hanno gestito il night club "Shark" fino ad un anno e mezzo fa. Da tempo la squadra mobile della Questura era sulle loro tracce. L'indagine era stata avviata dopo una segnalazione di un poliziotto in servizio alla squadra volanti che aveva notato gli strani movimenti della Punto rossa. Pedinando l'auto gli investigatori sono arrivati ad incastrare la coppia di spacciatori. La scorsa settimana, al termine dell'indagine, è scattata la perquisizione domiciliare: in casa gli agenti hanno rintrovato mezzo kg di hashish, 60 grammi di cocaina, buona parte ancora non suddivisa in dosi e circa 7mila euro in contanti. Sia la droga che il denaro erano stati nascosti dalla coppia in più punti dell'abitazione: armadi, sotto i tappeti, vicino al caminetto, perfino sul soffitto. Per il 48enne e la convivente 44enne, accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, si sono aperte le porte delle carceri, rispettivamente di Santa Bona a Treviso e della Giudecca. Ora le indagini proseguiranno per accertare il reale giro di spaccio della coppia: nella lista dei clienti figurerebbero molti insospettabili tra cui professionisti della zona.
Il dirigente della squadra mobile di Treviso, Enrico Biasutti