Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Quinto, è un residente della zona e gli investigatori ne isolarono il Dna

IL GIALLO DEL "PIRATA" CHE DUE ANNI FA UCCISE LUCIA CENDRON

La tragedia di via dei Brilli il 29 agosto 2012, i parenti chiedono giustizia


QUINTO- La serata del 29 agosto del 2012, in via dei Brilli a Quinto di Treviso, Lucia Cendron, infermiera di 57 anni venne travolta e uccisa mentre era in sella alla sua bicicletta da un uomo che viaggiava in sella ad un motorino Ciao Piaggio bianco. Il “pirata” fuggì senza prestare soccorso alla donna che morì poco dopo a causa delle gravi lesioni riportate nell'impatto. Le indagini a tappeto avviate dalla polizia stradale non portarono purtroppo a nulla: gli investigatori hanno a disposizione il dna del malvivente, l'unica certezza in un mare di ipotesi. Il 29 gennaio 2013 il pm Gabriella Cama, titolare del fascicolo d'indagine, ha formalmente archiviato il caso. I parenti della donna continuano a vivere nel dolore per quel “pirata” che con ogni probabilità è un residente della zona tra i Comuni di Quinto e Paese: ne' lui, ne' tantomeno le persone a lui vicine hanno mai trovato il coraggio di confessare quanto accaduto quella sera di due anni fa. Ai nostri microfoni parla il cugino di Lucia Cendron, Vittore Trabucco.